2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Hamilton: “Spero in una Ferrari più vicina”

Il pilota inglese parla della situazione delle scuderie rivali

Topics

Nel post gara di Barcellona Lewis Hamilton si è lasciato andare a qualche dichiarazioni sugli altri piloti contendenti al Mondiale 2019.

“La minaccia più grande è sempre la persona che hai più vicina e quella persona è Valtteri. Ma è ancora troppo presto”, ha detto Hamilton riferendosi al proprio compagno di squadra“.

Qualcuno parla di campionato noioso e scontato dopo le 5 doppiette consecutive Mercedes: Personalmente preferisco quando Ferrari e Red Bull sono nella mischia insieme a noi. Preferisco le gare come, ad esempio, il Bahrain, dov’erano in prima fila. Amo quegli scenari. Soprattutto quando c’è un’alternanza, una Ferrari e una Mercedes o una Mercedes e una Ferrari. Negli ultimi anni è quel che abbiamo avuto e, dalla prospettiva di un pilota e di un team, è molto meglio quando stai lottando con un’altra squadra”.

Quando diventa un affare interno è meno avvincente direi, rappresenta però sempre una sfida enorme per i piloti. Dobbiamo sempre ottenere il risultato, dobbiamo lavorare molto, molto duramente per tirare fuori tutto dalla macchina, come fa qualunque altro dalla propria”.

Red Bull quest’anno ha compiuto un grande salto in avanti con Honda, che ha fatto un gran lavoro. I loro giri, la velocità sui rettilinei, sono molto, molto più vicini se non, a volte, un po’ più veloci di noi. Probabilmente è il primo anno nel quale le loro attenzioni devono andare sulla macchina.

“È interessante come gli ingegneri in F1 siano così intelligenti ma spesso restino ancorati a una filosofia e non vogliano mai cambiare le scelte di progettazione, anche quando altri hanno mostrato diverse direzioni. Sono convinto che la macchina migliorerà e in posti come Monaco sono sempre stati veloci e saranno molto forti.

“Speriamo possano più piste sulle quali siano più vicini, noi diamo il benvenuto a più battaglie nel corso dell’anno, sarebbe grandioso avere una Ferrari e una Red Bull lì in lotta con noi”.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti

Back to top button