2018Gran Premio Ungheria

Formula 1 | Gp Ungheria 2018, prove libere 2: Sebastian Vettel davanti a tutti

La seconda sessione di prove libere nel segno di Sebastian Vettel, davanti a Max Verstappen e Daniel Ricciardo

Topics

Sul circuito dell’Hungaroring è stato Sebastian Vettel il più veloce delle seconde prove libere, chiudendo la sessione con un tempo di 1:16.834.

Il tedesco della Ferrari ha messo in pista una monoposto molto prestazionale, tanto su gomme ultrasoft quanto su gomme soft, anche se la performance del compagno di squadra non è stata altrettanto soddisfacente. Kimi Raikkonen, infatti, è stato autore di una sessione pressoché anonima, chiudendo comunque in quarta posizione a + 0.319 dal tedesco.

Tra i due, i piloti Red Bull: Max Verstappen si è aggiudicato la seconda posizione, dopo aver faticato a trovare il giro perfetto con gomme gialle. Tuttavia, l’olandese è stato per gran parte delle prove libere il più veloce in pista, dimostrando come la scuderia austriaca possa avere grandi possibilità di intralciare la lotta al Mondiale tra i due contendenti.

Anche Daniel Ricciardo, che ha chiuso terzo, è stato autore di un’ottima qualifica e più volte ha espresso la volontà di tornare a vincere qualche gara, forse a partire già dalla gara ungherese.

Indecifrabili, invece, le performance della Mercedes: Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno chiuso in quinta e sesta posizione, dimostrando grandi difficoltà nel gestire la macchina con gomme ultrasoft. Mentre infatti con gomma gialla i due sono riusciti a far comunque registrare dei buoni tempi, con altra mescola hanno faticato a trovare il giusto set up, dovendo più volte correggere la traiettoria delle proprie vetture e non riuscendo quindi a salire di qualche posizione.

Buona anche la prestazione di Romain Grosjean, che ha conquistato la settima posizione, mentre il compagno di squadra non è andato oltre la tredicesima piazza. Dietro di lui, Carlos Sainz, Pierre Gasly ed Esteban Ocon, seguito a ruota dal compagno di squadra.

Libere in salita, invece, per la McLaren: Fernando Alonso ha lamentato a inizio sessione un problema di potenza e, anche se apparentemente risolto, non è andato oltre la dodicesima posizione. Stoffel Vandoorne, invece, ha incontrato problemi di ricarica durante i primi minuti ed è stato autore di un lungo all’inserimento in curva 5, finendo poi in diciannovesima posizione.

A causa dei problemi incontrati durante le prime prove libere, Nico Hulkenberg è potuto scendere in pista solo a sessione inoltrata, giusto il tempo per raccogliere i dati principali, terminando poi quattordicesima posizione.

Dietro di lui l’altra Toro Rosso, quella di Brendon Hartley, che si è posizionato davanti alle due Alfa Romeo Sauber. Male, invece, la Williams che ha chiuso con il diciottesimo tempo di Lance Stroll e l’ultimo di Sergey Sirotkin.

Dal profilo Twitter della Formula 1.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti