DichiarazioniGran Premio Ungheria

Formula 1 | GP Ungheria 2016, Sebastian Vettel: “La FIA sta andando nella direzione sbagliata!”

Il tedesco della Ferrari, Sebastian Vettel nel solito incontro presso l’hospitality della Ferrari, si presenta davanti ai giornalisti abbastanza agguerrito e senza alcun timore di dire ciò che pensa. Il pilota tedesco è abbastanza critico nei confronti della FIA, non solo per le novità sui team radio, ma anche per la questione dei limiti della pista.

Tra i piloti attualmente in attività, Sebastian Vettel è quello che ha il maggior numero di titoli mondiali vinti, per l’esattezza 4. Inoltre è secondo, dietro a Lewis Hamilton, per quanto riguarda il numero di pole e vittorie in griglia ottenute. Perciò dichiarazioni di tale calibro da parte sua, non passano sicuramente inosservate e suscitano parecchio scalpore.

Per quanto riguarda le nuove regole relative ai team radio, che prevedono tra le tante cose “un’istruzione irreversibile di entrata ai box” nel caso in cui si verifichino problemi tecnici, e il poter comunicare ai piloti soltanto i danni relativi alla carrozzeria, Sebastian Vettel ha affermato: “Penso che tutte le questioni che stiamo avendo sulle comunicazioni radio siano uno scherzo. Ho riguardato la gara di Silverstone in un secondo momento e come spettatore ho trovato molto interessante poter sentire un pilota preso dal panico, seguito dal suo team, anch’esso in preda del panico. Penso che fosse proprio l’elemento umano a rendere quella situazione interessante, in uno sport davvero complesso e tecnico come il nostro. Quindi stiamo andando nella direzione sbagliata”.

Sebastian Vettel è critico anche nei confronti delle novità relative all’introduzione di sensori che segnaleranno quando una vettura si troverà con tutte e quattro le mescole fuori dai limiti della pista. Infatti ha affermato: “Penso che la responsabilità sia della FIA perchè costruisce circuiti dove si va più veloci percorrendo tratti fuori pista, piuttosto che restando sul tracciato. Questa mattina ho fatto un giro sulla pista ed è abbastanza deludente la situazione, specialmente in Curva 4 e 11, per quanto riguarda i cordoli scalinati”.

Infine il ferrarista ha concluso l’intervista, facendo una battuta sulla gara, che lo vide vincitore nel 2015: “Arriviamo con aspettative anche maggiori rispetto alla scorsa stagione, perchè nel complesso il nostro pacchetto è più forte. Siamo qui per cercare di lavorare e ottenere il miglior risultato possibile. Cercheremo di essere nella stessa posizione dello scorso anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio