DichiarazioniGran Premio Ungheria

Formula 1 | GP Ungheria 2016, Kimi Raikkonen: “I ragazzi hanno lavorato bene, peccato per la qualifica”

E’ proprio il caso di dire “piove sul bagnato”, infatti Kimi Raikkonen nelle qualifiche del gran premio di Ungheria viene beffato dalla confusione causata dal maltempo e prendendo una bandiera a scacchi in anticipo durante la Q2, sarà costretto a partire in 14° posizione domani, questo di certo non semplifica la situazione già difficile che c’è in casa Ferrari, inoltre l’insidioso Hungaroring non facilita i sorpassi in pista, e ciò condanna il finnico ad una gara tutta in salita per cercare quanto meno di ottenere più punti possibili sfruttando tutte le variabili che potranno caratterizzare la gara.

Post eliminazione molto cupo e rammaricato Iceman apprezza però i miglioramenti fatti dal team nella notte: “I ragazzi hanno lavorato bene, è un peccato, con la pioggia la macchina andava bene, la pista si stava asciugando, ed ogni giro si velocizzava”, infine analizza gli ultimi atti della Q2: “Il mio giro evidentemente non era abbastanza buono, ci sono stati alcuni momenti difficili ma la pista si stava asciugando, sembrava potessi andare più veloce ma non è stato così purtroppo”, sulla gara invece: “Vista la posizione di partenza non possiamo pensare di fare miracoli, sicuramente faremo il possibile per ottenere il massimo, cercheremo di sfruttare l’ottimo passo gara ed eventuali colpi di scena”.

La delusione di Kimi è evidente, dovuta dal fatto che anche in questo weekend si era dimostrato più rapido di Vettel e solo una sfortuna casualità non gli ha permesso forse di confermare quanto aveva dimostrato fino a stamattina nelle prove libere, certo domani serve una gara impeccabile per risalire la china, non sarà semplice ma il Raikkonen di quest’anno ci lascia un pizzico di fiducia e speranza, il pazzo meteo ungherese poi potrebbe dargli una mano per risalire la classifica e provare a difendersi dal ritorno in classifica degli uomini RedBull.

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button