2018Gran Premio Spagna

Formula 1 | GP Spagna 2018, prove libere 3 : la Mercedes prenota la pole, la Ferrari insegue

Lewis Hamilton è stato il più veloce nella terza sessione di libere dl GP di Spagna con le gomme Supersoft. Lewis ha preceduto Bottas, Vettel è terzo con la Ferrari a quasi tre decimi, incollato Raikkonen

Topics

Lewis Hamilton è riuscito a far funzionare le gomme Supersoft sulla Mercedes, a dispetto delle difficoltà che erano emerse ieri, e coglie il nuovo record ufficiale della pista di Barcellona nella terza sessione di prove libere del GP di Spagna con il tempo di 1’17″281 precedendo il compagno di squadra di Valtteri Bottas di appena 13 millesimi.

Lewis Hamilton ha voluto affermare la sua superiorità sulla pista catalana che era già emersa nel corso dei test invernali: i tecnici della squadra di Brackley stanno valutando l’idea di tentare la Q2 con le gomme Soft per iniziare la gara con le “gialle”.

Problemi per Max Verstappen che involontariamente ha effettuato un reset elettronico sulla sua monopostol: l’olandese è stato costretto a rientrare ai box dopo appena cinque giri per un problema elettrico che i tecnici della Renault non sono ancora riusciti a diagnosticare.

Dietro alle due Mercedes ci sono le Ferrari con Sebastian Vettel che ha ottenuto il terzo tempo in 1’17″550 a 269 millesimi dalla W09 di Hamilton. La Rossa sembra in grado di sfidare le frecce d’argento  la sensazione e la speranza è che il tedesco non abbia estratto dalla SF71H il pieno potenziale disponibile.Kimi Raikkonen  è arrivato a 31 millesimi dal tedesco,  confermando che la sua Rossa è in perfetto ordine. La squadra del Cavallino è rimasta un po’ coperta: vedremo in qualifica quale sarà l’effettivo divario dalle Mercedes che vogliono riprendersi lo scettro perduto.

In quinta posizione c’è Daniel Ricciardo con la Red Bull: l’australiano non sembra avere il passo per mettere soggezione ai due top team visto che ha pagato 7 decimi dalla testa. Va detto che sulla RB14 sono state provate a lungo le gomme Medium che potrebbero essere una chiave nella definizione di una stratega di gara estrema. Sesta e settima posizione per le due Haas di Kevin Magnussen che riesce ancora a stare davanti a Romain Grosjean: fra i due ballano quattro decimi a favore del danese e il transalpino ha l’aggravante di aver sommato ancora dei lunghi e delle usciti anche se la pista si è gommata e i vento ha dato tregua ai piloti dopo le raffiche di ieri.

Carlos Sainz, ottavo, guida il risveglio Renault con un buon 1’17″783  La top ten è completata dal nono tempo di Fernando Alonso con la McLaren che ha montato il secondo turbo sulla power unit Renault e Pierre Gasly positivo con la Toro Rosso.

In difficoltà la Force India e Williams, mentre la Sauber continua la sua crescita. Alle 15 scopriremo chi porterà a casa la pole position in questa prima tappa europea.

Topics
Pubblicità

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Altri articoli interessanti