DichiarazioniGran Premio Spagna

Formula 1 | GP Spagna 2016, Kimi Raikkonen: «Max ha meritato questa vittoria»

Il secondo posto che ha conquistato Kimi Raikkonen in occasione del Gran Premio di Spagna ha un sapore agrodolce. Al Montmelò la Ferrari, con entrambe le Mercedes fuori al primo giro, ha perso la grande occasione per vincere la prima gara del mondiale 2016 e il pilota finlandese non ha nascosto tutta la sua delusione. Nonostante sia riuscito a sfruttare le gomme medie meglio di Vettel, Kimi Raikkonen è anche arrivato a tiro della Red Bull di Max Verstappen ma in scia sembrava davvero impossibile riuscire a superare la RB12.

«La partenza è andata male, ho fatto pattinare troppo le ruote quando ho rilasciato la frizione, sono riuscito a recuperare alcune posizioni nelle prime curve e poi ho raggiunto Max senza troppe difficoltà. La macchina si comportava bene e la velocità era buona, ma una volta che ti trovi ad inseguire un’altra vettura per molti giri questo non aiuta le gomme e mi mancava un po’ di grip e di carico aerodinamico – ha sottolineato Iceman in conferenza stampa – E’ stata dura rimanergli vicino, non ho mai veramente avuto una buona occasione per attaccarlo in uscita dall’ultima curva, perché in quel punto era molto veloce».

Il secondo posto non basta al pilota della Rossa che proprio grazie al podio ottenuto al Montmelò è secondo in classifica mondiale piloti alle spalle di Nico Rosberg: «E’ un po’ un peccato arrivare così vicino alla vittoria e poi non riuscirci, ma dopo un fine settimana difficile dobbiamo in qualche modo essere felici di questo risultato. Come squadra continueremo ad impegnarci al massimo per vincere e quando abbiamo un fine settimana difficile come questo dobbiamo restare in lotta e prendere comunque punti. Max ha meritato questa vittoria, e per me non è una sorpresa: già lo scorso anno aveva fatto un ottimo lavoro e ora, con una macchina migliore, è riuscito a vincere», ha concluso Kimi Raikkonen.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button