DichiarazioniGran Premio Singapore

Formula 1 | GP Singapore, Daniel Ricciardo a un passo dalla vittoria: “Ci fosse stato un giro in più…”

Nonostante la vittoria sfumata per mezzo secondo, Daniel Ricciardo mantiene il sorriso e guarda con fiducia anche alle prossime gare

A una decina di giri dalla fine, dai box, hanno incitato Daniel Ricciardo nella sua forsennata rincorsa al leader Nico Rosberg. “Daniel, se continui così a quattro o cinque giri dalla fine lo prenderai” gli hanno comunicato dal muretto. Invece, la rimonta dell’australiano si è fermata a mezzo secondo da una vittoria che continua a sfuggirgli. Con gomme Supersoft, montate 14 giri dopo rispetto a quando Rosberg aveva montato le Soft (mescola con la quale il tedesco ha concluso la gara), Ricciardo si è esibito in una rincorsa emozionante, stampando tempi quasi da qualifica, mentre davanti il tedesco della Mercedes stringeva i denti, contando i giri che mancavano alla fine.

Bastava un giro in più e probabilmente avrei superato Nico” commenta Daniel Ricciardo, con il solito sorriso che non gli manca neanche a fronte di una vittoria sfumata per poco. “Dopo che ho effettuato la mia sosta, ho spinto al massimo e speravo che anche Nico rientrasse, qualche giro dopo. Se così fosse stato, avrei potuto scavalcarlo e trovarmi in testa per l’ultimo stint. Invece Nico è rimasto fuori con le stesse gomme, facendo un pit stop in meno di me. Sapevo che gli stavo guadagnando molto terreno, dai box mi tenevano sempre aggiornato sui distacchi. Davvero, ho pregato che le sue gomme calassero definitivamente. Anche io, però, ho spinto molto, e al termine della corsa anche le mie gomme erano davvero finite”.

Quando gli si chiede se si senta rammaricato per una vittoria sfuggita per così poco (questione di decimi), però, Daniel Ricciardo risponde di nuovo col sorriso: “No, sono contento, perché so di avere massimizzato il risultato ancora una volta. Col team avevamo pianificato una strategia a tre soste, che mi ha permesso di spingere per tutta la gara. Se devo trovare qualcosa che avrebbe potuto andare un po’ meglio, direi la partenza. Ma credo che, anche con una partenza migliore, comunque non sarei riuscito a balzare in testa, perché Nico è partito in modo davvero perfetto”.

Archiviata Singapore, ci saranno altri tracciati favorevoli alla Red Bull? Secondo Ricciardo sì, ma dipenderà anche dalle condizioni meteo: “Dopo questa gara, ho detto al team che una vittoria la conquisteremo, da qui alla fine dell’anno. Magari un po’ di pioggia potrebbe aiutarci. Sì, se in Malesia piovesse sarei molto contento…”.

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button