DichiarazioniGran Premio Singapore

Formula 1 | GP Singapore 2016, Nico Rosberg: “Non sarà un Gran Premio semplice”

Nico Rosberg vuole allontanare i fantasmi che hanno caratterizzato l'edizione 2015 della gara per la Mercedes. In classifica il tedesco è a -2 da Hamilton

Dopo aver mandato il visibilio il pubblico italiano sul podio di Monza nel ruolo di vincitore della gara, Nico Rosberg è pronto per affrontare il Gran Premio di Singapore. Il tedesco della Mercedes, che nel Mondiale Piloti è staccato di appena due punti dal leader della classifica, Hamilton, sul cittadino di Marina Bay ha l’intenzione di voler allontanare i fantasmi che hanno caratterizzato l’edizione 2015 della gara.

Quello dell’anno scorso fu un fine settimana iniziato male, fin dalle prime prove libere per lo squadrone tedesco, che si era concluso col quarto posto artigliato da Nico Rosberg mentre Lewis Hamilton dovette ritirarsi a causa di un problema all’acceleratore: “Non sarà un Gran Premio semplice come potrebbe sembrare dall’esterno. L’anno scorso abbiamo fatto i conti con alcuni problemi sul passo gara e, anche se abbiamo fatto grandi passi in avanti, bisognerà vedere se sono abbastanza per azzerare il ritardo che ci siamo presi l’anno scorso – ha raccontato Nico Rosberg davanti ai giornalisti – Sarà un weekend in salita e dovremmo fare del nostro meglio per battere Ferrari e Red Bull“.

Anche se quello che si correrà domenica sarà il 200esimo Gran Premio in Formula 1 per il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, in piena lotta per provare a strappare il titolo di Campione del Mondo a Hamilton, non ha nessuna intenzione di festeggiare. Il suo obiettivo è rimanere concentrato fino al termine della stagione: “È una statistica che mi fa sentire un po’ vecchio, non sono più così giovane – ha scherzato – Per me non c’è nulla da festeggiare, sono semplicemente dei bei ricordi. Il GP di Singapore sarà sicuramente una bella sfida e per fare bene dovrò stare particolarmente attento alla partenza. Nelle ultime gare sono scattato bene, ma anche io a inizio anno non sono sempre stato perfetto“, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button