2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Russia

Formula 1 | GP Russia 2018, conferenza stampa. 2019, gara di casa per Sirotkin e bei ricordi di Bottas

Alla conferenza stampa del GP Russia 2018 hanno preso parte Bottas, Ericsson, Leclerc e Sirotkin

Topics

Nella conferenza stampa di oggi, c’è stata molta attenzione per quanto riguarda il 2019, in particolare su Leclerc ed Ericsson.

Si è partiti proprio con lo svedese che ha risposto ad alcune domande sul suo 2019:

Ovviamente sono deluso per non poter correre nel 2019, ma sono contento di poter continuare con il team. Vorrei comunque continuare a gareggiare, per cui sto guardando e valutando varie opzioni in varie serie. La notizia [della sua sostituzione con Giovinazzi, ndr] è ancora fresca, quindi ho bisogno di valutare le mie opzioni. Ovviamente mi piacerebbe tornare in Formula 1, ma penso che nel 2019 sarà impossibile. Quello resta comunque il mio obiettivo“.

Sirotkin: Weekend speciale per la prima gara di casa

Sergey Sirotkin, ovviamente, è il pilota di casa per questo week-end. Il pilota russo  ha anche risposto ad alcune domande sul 2019 dopo essersi concentrato sulla gara:

Sarà una gara speciale, sicuramente. Ovviamente, da quando la Formula 1 è arrivata in Russia, ci sono sempre stato, ma come pilota di GP2. E’ tutto molto diverso rispetto all’essere un pilota di Formula 1. Hai un sacco di attenzione in più, supporto in più, che non guasta vista la situazione di quest’anno. Cerco di prendere dell’energia da tutta questa carica [data dai tifosi, ndr], per cui è un piacere gareggiare in casa. Per il 2019 so cosa voglio fare, ma non posso garantire niente al momento. Non ho garanzie al momento, ma non sono nemmeno troppo preoccupato per il futuro“.

Bottas: tenterò di vincere la gara

Valtteri Bottas, l’anno scorso, ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera su questo tracciato, ed ha intenzione di replicare  il risultato dell’anno scorso:

Non dimentichi mai la prima volta. E’ un bel ricordo la mia prima vittoria, ed è piacevole tornare qui. E’ un tracciato forte per noi, e sebbene quest’anno non abbia vinto nemmeno una gara,  è rimasta una parte di stagione dove posso provarci. Sono venuto qui a Sochi con solo una cosa in mente: ottenere la pole e vincere la gara“.

Leclerc: non penso alla Ferrari ancora, voglio finire bene con Sauber

Infine Charles Leclerc, che l’anno prossimo sarà il compagno di scuderia di Sebastian Vettel, ha placato le domande sul suo 2019, preferendo concentrarsi sulla stagione in corso:

Non ho ancora iniziato a pensare alla mia prima vittoria. E’ molto lontana, e prima di tutto devo pensare a finire questa stagione positivamente. Ci sono ancora sei gare, per cui mi sto concentrando su questo. Ovviamente, correre per la Ferrari è un sogno che diventa realtà, ma mi sto concentrando su questa stagione ancora. Si può sempre migliorare, c’è sempre da migliorare, e lo scopo della stagione è quello di mantenere la nostra forma migliore. Non sarà facile, ed il team [Sauber, ndr] sta pensando alla vettura della nuova stagione, mentre altri team diretti avversari stanno lavorando ancora su questa stagione“.

Topics
Pubblicità

Fabio Seghetta

Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.

Altri articoli interessanti