2018Formula 1Gran Premio Russia

Formula 1 | Gp Russia 2018, Anteprima: gli orari del weekend, il circuito, le previsioni meteo

Siamo arrivati al Gp Russia, 16° prova del Campionato 2018. Ecco il nostro anteprima con gli orari del weekend, il meteo e la scelta Pirelli

Formula 1 2018 Gp Russia, round 16Dopo un weekend di pausa e 11 giorno dall’ultimo weekend di gara a Singapore, fervono i preparativi per la prossima prova del Campionato del Mondo 2018, che si terrà in Russia a Sochi.

In questi giorni, tutta la Formula 1, Team, piloti, vetture e vari addetti ai lavori si accingono a sbarcare in Russia nella località di Sochi, che si affaccia sul Mar Nero, e che per il quinto anno consecutivo ospita il Circus e il Gp Russia, sul circuito sorto attorno al Villaggio Olimpico e le strutture realizzate per ospitare i Giochi Olimpici invernali del 2014. Le prime due edizioni, si disputarono nel finale di stagione, nel mese di ottobre, per l’edizione 2017 si è deciso di spostarla a primavera, tra le prime gare della stagione di Formula 1 e per la stagione 2018 si torna a correre nel finale di stagione in questo ultimo weekend di Settembre.

Reduci dal Gp Singapore con una nuova vittoria di Lewis Hamilton e della Mercedes, che gli permette di mantenere la leadership in entrambi i Campionati e rendendosi sempre più favoriti e vicini all’ottenere i Titoli Mondiali piloti e costruttori, e sicuramente anche a Sochi saranno da tenere d’occhio. Occhio però anche alla Ferrari che malgrado le ultime due gare non soddisfacenti, nonostante due podi ottenuti sia a Monza sia a Singapore, qui a Sochi se sono riusciti a risolvere i problemi che l’hanno frenata, potrebbe dire la sua e cercare di rimettersi in gioco e non lasciarsi sfuggire una possibile occasione di vittoria, recuperare qualcosa nei confronti di Hamilton e della Mercedes, sicuramente i piloti, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen non vedono l’ora. E chissà che potranno contare sull’aiuto della Red Bull, che qui a Sochi potrebbe far bene, diventare un possibile terzo incomodo tra i due principali rivali del Campionato, di sicuro Max Verstappen e Daniel Ricciardo saranno lì pronti a fare il possibile.

formula 1 gp russia anteprimaSarà quindi una nuova edizione del Gp Russia, da vivere ed assistere fin dalle prime prove libere per capire chi riuscirà poi a vincere Domenica, e sperare che il Campionato possa rendersi più vivo che mai  fino all’ultima gara. Vedremo chi riuscirà a partire dalla Pole Position, e quindi chi saranno i tre a salire sul podio, oltre al vincitore ed ovviamente senza perdere d’occhio le sfide tra i restanti concorrenti di questa stagione. Il Gp Russia, sarà la gara di casa per Sergey Sirotkin, pilota Russo al volante della Williams, che purtroppo in questa stagione non ha brillato, incappando più volte in sfortune, ritiri e probabilmente anche nell’inesperienza dei suoi giovanissimi piloti, vedremo se qui il pilota di casa sfruttando la presenza del pubblico locale, riuscirà a fare un buon risultato, finendo magari a punti.

Soči AutodromFino a poco tempo fa si chiamava Sochi International Circuit e Sochi Olympic Park Circuit, formula 1 gp russia sochi circuitoè situato nella città di Sochi (Soči) sul Mar Nero nel territorio di Krasnodar in Russia.

Già in passato c’era il progetto di realizzare un circuito dove ospitare la Formula 1 e il Gran Premio dell’Unione Sovietica nel 1983, ma purtroppo tale progetto non andò in porto e persino abbandonato per motivi burocratiche e diverse tentativi falliti negli anni successivi.

Il circuito è lungo 5,848 Km ed è il terzo nel calendario della Formula 1 dopo Spa-Francorchamps e Silverstone per ordine di lunghezza. Realizzato attorno al Sochi Olympic Park, praticamente dove sono stati realizzati gli impianti per ospitare i Giochi Olimpici invernali del 2014 tra cui palazzetti del ghiaccio, parcheggi e strutture varie. Per poter realizzare la superficie della pista hanno dovuto attendere la fine dei Giochi Olimpici e la cerimonia di chiusura.

formula 1 gp russia anteprimaIl layout di questo circuito è unico, in quanto unisce rettilinei pressoché lunghi raccordati tra di loro con curve ad angolo retto portando i piloti a numerose frenate e ripartenze. Un buon carico aerodinamico è l’ideale ed importantissimo, inoltre, occorre trovare il giusto mix tra velocità di punta, precisione di frenata, trazione in uscita dalle curve e capacità di sfruttare le gomme, per poter andare forte su questa pista. Il giro di pista inizia dalla parte settentrionale del parco, costituito da un lungo rettilineo, dopo una piega leggermente a destra passando vicino alla stazione ferroviaria, per poi scendere verso Medals Plaza (si svolgevano qui la cerimonia del podio e la premiazione con la consegna delle medaglie agli atleti vincitori, partecipanti alle Olimpiadi). Si prosegue girando attorno alla piazza per poi andare verso est al Bolshoy Ice Dome snodandosi in una serie di curve strette prima di girare a nord costeggiando il bordo del parco olimpico, sopra il villaggio olimpico e la Adler Arena Skating Center. Successivamente si arriva al Sochi Olympic Skating Center e all’Ice Cube Curling Center, prima di passare dietro al Paddock, verso la stazione dei treni, completando il percorso affrontando una curva a 180°. Gran parte del tracciato si snoda su strade formula 1 gp russia anteprimapubbliche. I giri da percorrere sono 53 per una lunghezza in gara di 309,745 Km.

La prima edizione del Gp Russia a Sochi si è disputata il 12 ottobre 2014, vinta dal pilota inglese Lewis Hamilton con la Mercedes, davanti all’allora compagno di squadra Nico Rosberg e Valtteri Bottas con la Williams. Il giro più veloce è stato realizzato da Kimi Raikkonen nel 2017 fermando il crono in 1:36.844.

PirelliPer questa nuova edizione del Gp Russia, Pirelli ha deciso di portare le stesse mescole viste in Singapore, ovvero le P Zero Pink Hypersoft, P Zero Yellow Soft e P Zero Purple Ultrasoft. Le Hypersoft faranno il loro debutto sul tracciato di Sochi. La pista di Sochi, che richiede una buona trazione e frenata, è caratterizzata da asfalto liscio, le gomme non dovrebbero degradarsi e usurarsi molto, con il pneumatico anteriore destro che sarà il più sollecitato. I Team avranno un bel d’affare per cercare di capire come funzionano le Hypersoft su questo tracciato, fin dalle prime Prove Libere, soprattutto alla Curva 3 considerata la parte più impegnativa.

MeteoIl weekend del Gp Russia, sarà caratterizzato da tempo sereno e pista asciutta in tutti e tre le giornate di attività in pista, compresa la gara di Domenica, anche se in alcune occasioni il cielo sarà coperto da nuvole ma senza possiblità di pioggia. Per Venerdì, le temperature attese saranno sui 20°C, invece per Sabato il termometro dovrebbe salire di poco e arrivare a 24°C. Infine, per Domenica le temperature attese saranno tra 25°C e 26°C.

Orari Tv del weekendNel fine settimana, torna il Gp Russia, 16° prova del Mondiale 2018, dove assisteremo formula 1 gp russia anteprimaad una nuova sfida sul Soči Autodrom, tra i principali rivali, piloti e team per la vittoria e un risultato migliore. Questa tappa sarà trasmessa in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD da venerdì a domenica. Mentre TV8 torna a trasmettere in differita solo Qualifiche e Gara. Per la gara di Domenica, ci saremmo anche noi di f1world.it con il Live streaming.

Ecco qui in dettaglio gli orari Tv italiani per seguire il Gran Premio Russia 2018:

Venerdì 28 Settembre 2018

ore 10:00 – 11:30: Prove Libere 1 (diretta su Sky Sport; no differita su TV8);

ore 14:00 – 15:30: Prove Libere 2 (diretta su Sky Sport; no differita su TV8)

Sabato 29 Settembre 2018

ore 11:00 – 12:00: Prove Libere 3 (diretta su Sky Sport; no differita su TV8)

ore 14:00 – 15:00: Qualifiche (diretta su Sky Sport; differita su TV8 dalle 20:00)

Domenica 30 Settembre 2018

dalle ore 13:10: Gara (diretta su Sky Sport; differita su TV8 dalle 21:00)

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close