DichiarazioniGran Premio Russia

Formula 1. GP Russia 2016, Fernando Alonso: «Punti molto importanti per il team»

Il Gran Premio di Russia ha riportato il sorriso a Fernando Alonso. Dopo aver concluso le qualifiche con un deludente 14esimo posto in griglia nessuno si sarebbe immaginato che lo spagnolo potesse chiudere la gara di Sochi in zona punti, tanto meno che la McLaren riuscisse a piazzare entrambi i suoi piloti in top ten visto che Jenson Button ha chiuso la corsa in decima posizione. Anche se il team di Woking non si trova ancora nella posizione nella quale vorrebbe, sicuramente il risultato portato a casa in Russia ha rappresentato una bella iniezione di fiducia per tutti a dimostrazione che in McLaren si sta lavorando nella direzione giusta.

Anche approfittando della bagarre in partenza, Fernando Alonso è stato uno dei piloti che ha recuperato maggior numero di posizioni al via: «Il primo giro è stato una follia, in particolar modo se andiamo a riguardare le prime curve. Sono uscito per non trovarmi coinvolto nell’incidente con la Ferrari che si stava girando. Tutto è andato bene anche se bisogna ammettere che è stata una gara strana perché gli incidenti in Curva 2 e 3 ci hanno avvantaggiato, abbiamo recuperato molte posizioni – ha commentato il pilota iberico – La macchina oggi era piuttosto competitiva perché siamo riusciti a marcare il quinto giro più veloce in gara».

Nonostante gli addii arrivati al primo giro di piloti come Hulkenberg o Vettel, il sesto posto ottenuto da Fernando Alonso è arrivato anche grazie a un buon ritmo di gara che è stato trovato fin dai primi giri: «Se vogliamo fare un paragone, l’anno scorso è capitato in più di un’occasione che magari nonostante la buona qualifica non riuscissimo a mantenere la posizione di partenza. Il sesto posto è un’ottima posizione e stiamo parlando di punti molto importanti per il team – ha continuato lo spagnolo – Se potessimo avere a nostra disposizione maggiore potenza in qualifica potremmo fare la differenza, partire più davanti e avere minori possibilità di avere problemi al via in gara».

Il prossimo Gran Premio si correrà in Spagna, a Barcellona. Anche se Fernando Alonso è Asturiano l’appuntamento del Montmelò è sicuramente la sua gara di casa. Poi sarà il turno di Monaco, un’altra pista, al pari di quella catalana dove il motore non è poi così importante e dove l’iberico potrebbe magari chiudere ancora nei punti: «Dobbiamo avvicinarci ai top team e prendere come riferimento la Red Bull, guardare il loro percorso – ha commentato il pilota della McLaren – Un passo in avanti lo abbiamo fatto, la possibilità di portare a casa ancora qualche punto è concreta».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button