Gran Premio Russia

Formula 1, Gp Russia 2016: anteprima e previsioni meteo attese a Sochi

Gp Russia F1 2016. Round 4. Il Campionato del Mondo di Formula 1 2016, è ormai iniziato lo scorso mese di Marzo, dopo Australia, Bahrain e Cina, il Circus arriva in Russia, dove nel weekend si terrà il Gp Russia, a Sochi per la prima tappa europea, sul circuito inaugurato nel 2014.

Il tracciato è cittadino, ed è situato all’interno del parco olimpico della città, dove nel febbraio 2014 si sono svolti i Giochi Olimpici Invernali. È uno dei tracciati più lunghi del calendario, misura 5,848 km, con 18 curve, 12 a destra e 6 a sinistra. Per questo è necessario un elevato carico aerodinamico, tenendo sempre un occhio sul consumo di carburante. L’impianto frenante nonostante il numero di curve, non dovrebbe essere sottoposto a un forte stress.

I sorpassi sono pressoché difficili, mentre c’è il 50% di possibilità che la Safety Car faccia il suo ingresso in pista. Il numero di giri da percorrere sono 53, e tutto è possibile, come del resto abbiamo spesso visto in questi anni.

Le prime due edizioni sono state vinte da Lewis Hamilton, mentre il compagno di squadra, nonché rivale per il titolo iridato, ovvero Nico Rosberg detiene il record in qualifica con 1:37.113.

Il pilota tedesco della Mercedes ha iniziato bene questa stagione, dove ha trionfato in tutti e tre primi gran premi della stagione finora disputati, mentre il compagno di squadra, nonché Campione del Mondo in carica, si è finora accontentato dei gradini più bassi del podio… ma stiamo a vedere cosa succederà a Sochi tra i due! Di sicuro dobbiamo tener d’occhio Hamilton farà il possibile per cercare di fare meglio, e tentare di rimanere agganciato all’attuale leader della classifica piloti.

Il Gp Russia, sarà un appuntamento importante anche per la Ferrari, dove tenterà di riscattarsi e sperare in un’occasione di fare la sua miglior gara, con l’obiettivo di finire sul podio, e perché no, trionfare..? Entrambi i piloti, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen faranno il possibile per poter riscattare le delusioni dei gran premi finora svolti. Occhio alle Red Bull, e agli altri team che quest’anno sembrano in buona forma, e potrebbero riservarci delle sorprese.

Pirelli. Piloti e vetture avranno a disposizione le mescole Soft, Supersoft e Medium della Pirelli.

Previsioni Meteo. Per quanto riguarda le previsioni meteo, il weekend del Gp Russia sarà all’insegna del sole e delle temperature fresche, d’altronde siamo in Aprile, e qui è piuttosto normale trovare queste temperature, anche se per la giornata di domenica, in occasione della gara, dovrebbero aumentare, condizionando le temperature dell’asfalto e quindi l’andamento della gara e il consumo delle gomme. Venerdì e sabato, soprattutto al mattino, farà freddo.

Vediamo qui in dettaglio le condizioni meteo, che il weekend del Gp Russia 2016 riserverà quando si terranno le prove libere, qualifiche e la gara.

Venerdì 29 aprile 2016

Mattino: PROVE LIBERE 1: cielo sereno, temperature ambientali 9°C;

Pomeriggio: PROVE LIBERE 2: cielo sereno, temperature ambientali 18°C;

Sera: ——- : cielo sereno, temperature ambientali 11°C.

Sabato 30 Aprile 2016

Mattino: PROVE LIBERE 3: nubi sparse e schiarite, temperature ambientali 9°C;

Pomeriggio: QUALIFICHE : nubi sparse e schiarite, temperature ambientali 19°C;

Sera: —— : nubi sparse e schiarite, temperature ambientali 11°C.

Domenica 01 Maggio 2016

Mattino: —– : cielo sereno, temperature ambientali 9°C;

Pomeriggio: Gp Russia F1 (53 giri) : cielo sereno, temperature ambientali 21°C;

Sera: —- : cielo sereno, temperature ambientali 15°C.

 

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio