2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Monaco

Formula 1 | Gp Monaco 2018, Sebastian Vettel: “Nel secondo e terzo settore scivolavo, ma sono fiducioso”

Le prime parole di Sebastian Vettel al termine della prima giornata di Prove Libere del Gp Monaco 2018, disputate con la sua Ferrari

Topics

Sebastian Vettel ha concluso la prima giornata in pista con le prime Prove Libere del Gp Monaco 2018, che come di consueto si disputano il giovedì, e nell’ultima sessione della giornata ha ottenuto il terzo tempo, alle spalle delle Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen che qui sono apparse molto veloci.

Il pilota tedesco della Ferrari ha chiuso con un gap di oltre mezzo secondo dal pilota Australiano leader della giornata e di 378 millesimi dal pilota olandese. Sul giro secco le RB14 hanno avuto il miglior passo, mentre sul passo gara con Hypersoft e Ultrasoft la SF71H di Sebastian ha dato dei segnali positivi.

Le prime parole di Vettel ai microfoni della stampa al termine della seconda sessione di prove: “Credo che sia stata una giornata discreta, anche se è stata complicata per via del traffico e delle bandiere rosse. Poi tutti si sono buttati in pista ed è stato un bel casino”.

Poi, Vettel ha spiegato dove i suoi meccanici hanno lavorato per poter migliorare le prestazioni della sua monoposto: “Nel complesso siamo andati bene. Non sono contento di come andavo nel secondo e terzo settore, però ho fiducia nella vettura. Scivolavo un po’ troppo in quei due settori, per cui sicuramente saremo capaci di fare qualcosa di meglio. Sono contento della monoposto, ho fiducia anche se scivolavo tanto. Sapevo che non avrei toccato le barriere. Ma ora dovremo cercare di capire perché scivolavo così e poi troveremo certamente un po’ più di passo”.

Infine, ha dichiarato di non aver sfruttato al massimo le gomme, anche per via del traffico che ad un certo punto si è trovato, con tanti piloti in pista per preparare le loro vetture in vista del prosieguo del weekend: “Non credo di essere riuscito a sfruttare bene le gomme nelle nostre uscite a causa del traffico, ma credo che sia normale al giovedì. Penso che sabato saremo molto vicini. Non saprei scegliere un favorito per sabato perché le Red Bull sono apparse velocissime, come al solito è capitato al venerdì,  per cui vedremo. Non abbiamo più pressione. Qui è molto divertente, la pista è molto impegnativa e non c’è margine d’errore. Devi pensarci due volte prima di dare tutto e di non avere limiti. Ma questa è l’essenza del nostro lavoro”.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti

Back to top button