2018Formula 1Gran Premio Messico

Formula 1 | Gp Messico 2018, Anteprima: gli orari del weekend, il circuito, le previsioni meteo

Torna il Gp Messico, terzultima prova della stagione 2018. Nell’attesa che inizi il weekend, ecco l’anteprima con gli orari Tv e il meteo.

Gp Messico 2018, round 19Tre giorni dopo il Gp Stati Uniti e il circuito di Austin, la Formula 1 rimane nel continente americano, salutando il Texas e gli USA per arrivare in Messico e Mexico City (Città del Messico) dove si terrà il Gp Messico per il terzo anno consecutivo da quando è tornato nel calendario agonistico del Circus. Ci stiamo apprestando a vivere la terzultima tappa di questo lungo Mondiale 2018 che ci ha regalato molte sorprese, colpi di scena e che sicuramente anche questa volta ce ne regalerà altrettanti.

Un appuntamento molto atteso, come del resto lo è in questa fase del Campionato, dove i piloti e team leader di entrambe le classifiche si stanno giocando il Titolo iridato Piloti e Costruttori. Una sfida che vede Lewis Hamilton molto vicino alla conquista del nuovo Titolo di Campione del Mondo, numero 5 della sua carriera in Formula 1. Ad Austin non è riuscito a metterlo già in tasca ed ora ci riproverà in Messico. Il suo rivale Sebastian Vettel, nonostante un buon inizio di stagione, è stato protagonista di errori e incidenti che lo ha troppe volte portato a recuperare dalle retrovie nel corso degli ultimi Gran Premi, e che sicuramente ha compromesso la sua lotta al Mondiale, che poteva essere alla sua portata, con una monoposto che si è dimostrata veloce e competitiva in gran parte dei circuiti di questa stagione, ma come abbiamo visto più volte nel corso degli anni, la Formula 1 è sempre stata capace di stupirci e regalarci colpi di scena talvolta inaspettati, perciò finché non sarà sventolata la bandiera scacchi, mai dire mai. Così come per il Mondiale Costruttori, con la Mercedes e la formula 1 gp messico anteprimaFerrari in lotta per ottenere il Titolo, che non ha mai mancato colpi di scena. Lo scorso weekend ad Austin, la Mercedes ha dominato sia nelle Prove Libere del Venerdì sia in Qualifica, ottenendo la Pole Position con Lewis Hamilton, ma alla partenza ed a pochi metri prima della Curva 1, è stata superata da un’ottima Ferrari di Kimi Raikkonen, che ha permesso al finlandese di vincere la gara, riportando la Rossa alla vittoria che mancava dal Gp del Belgio e ridando quel bricciolo di speranza su una possibile vittoria iridata. Sul circuito di Austin, le Frecce d’Argento sono apparse in difficoltà con le gomme, e poi finite nell’occhio del ciclone con qualche punto interrogativo per via dei fori apparsi sui mozzi e cerchi delle W09, soprattutto dopo l’esito della gara Texana. Vedremo, come finirà la tappa Messicana…

Il Gp Messico, sarà la gara di casa di Sergio Perez, pilota della Force India che nei giorni scorsi è stato confermato anche per il prossimo anno, e sarà affiancato dal nuovo compagno di squadra Lance Stroll. Il pilota Messicano, protagonista di una stagione tra alti e bassi, cercherà sicuramente di sfruttare l’atmosfera di casa, del pubblico locale per svolgere un buon weekend e regalare un ottimo risultato al suo Team.

formula 1 gp messico anteprimaAutodromo Hermanos RodríguezSi tratta di un circuito permanente, situato all’interno di un parco di Città del Messico, la capitale del Messico e che ospita il Gp Messico e che fu costruito agli inizi degli anni sessanta. Originariamente fino al 1972 si chiamava Magdalena Mixucha, poi successivamente si decise di intitolarlo alla memoria dei Fratelli Rodríguez: Ricardo e Pedro. Su questo tracciato la Formula 1 ha disputato ben 16 edizioni del Gp Messico dal 1963 al 1970 e dal 1986 al 1992 e dopo anni di assenza, e poi di nuovo dalla stagione 2015 ad oggi.

formula 1 gp messico anteprimaIl tracciato che conosciamo oggi, è frutto di numerose modifiche effettuate sulla storica pista, specialmente l’ultima curva chiamata “Peraltada” accorciata per favorire una sezione del circuito realizzato all’interno di uno stadio. Quando i piloti raggiungono questo tratto della pista, si ritrovano accolti da una visione spettacolare, con le tribune che vi si affacciano e il pubblico che vede le vetture arrivare di fronte. Anche il podio è piuttosto particolare, realizzato all’interno dello stadio.

Il circuito lungo 4.304 km con 17 curve, è situato a 2.300 metri sul livello del mare: una caratteristica che potrebbe creare non pochi problemi aerodinamici e motoristici, così come al sistema di raffreddamento dei freni, anch’esso messo a dura prova, a causa dell’aria rarefatta solitamente presente. Insomma, una bella sfida per piloti e monoposto affrontare questa pista.

PirelliPer il Gp Messico, Pirelli ha scelto di portare le mescole P Zero Red Supersoft, P Zero Purple Ultrasoft e P Zero Pink Hypersoft. Per le nuove mescole a banda rosa, si tratta di un debutto su questo tracciato, andando a sostituire la mescola Soft vista lo scorso anno, anche se non dimentichiamoci che le gomme 2018 sono ancora più morbidi rispetto a quelle dello scorso anno, quindi sarà fondamentale per i piloti e Team poter provare queste mescole su questa pista, sfruttando le Prove Libere per poter poi elaborare la strategia in vista della gara. L’Autodromo Hermanos Rodríguez, è un tracciato veloce e sicuramente i piloti potranno sfruttare appieno il potenziale della Hypersoft. Il tracciato è caratterizzato da asfalto liscio e scivoloso, il che può ridurre il livello di usura e degrado dei pneumatici.

MeteoLe previsioni meteo per il weekend Messicano, sarà caratterizzato da tempo variabile con il rischio di pioggia che potrebbe condizionare soprattutto la giornata di Sabato, quando è in programma le Prove Libere 3 e le Qualifiche e quindi rendere interessante la caccia alla Pole Position. Per le giornate di Venerdì e Domenica il tempo sarà sereno e senza rischio di precipitazioni, anche se sarà possibile imbattersi in cielo nuvoloso (o poco). Le temperature attese sono sui 16.3°C e 20°C nella giornata di Venerdì, per Sabato sui 15°C e 19°C per la gara che si disputerà Domenica.

Programmi e Orari Tv del weekendPiano piano siamo già giunti al terzultimo weekend di Gran Premio della formula 1 gp messico anteprimastagione 2018, con il Gp Messico e l’Autodromo Hermanos Rodríguez, con l’ultimo tratto del tracciato prima del traguardo, caratterizzato dallo stadio. Un appuntamento atteso perchè potrebbe consegnare il Titolo Mondiale Piloti con Lewis Hamilton super favorito a questo traguardo, e vedremo come si evolverà la sfida per i Costruttori tra Mercedes e Ferrari, e se la Scuderia di Maranello saprà dimostrare la sua vera forza anche qui, come l’abbiamo conosciuta nel corso della stagione, al di là degli errori e incidenti commessi da Vettel e in parte dalla squadra stessa a livello di strategia e scelte che spesso si sono rivelate sbagliate. Ovviamente senza perdere d’occhio alle Frecce d’Argento, dopo i problemi riscontrati nel corso della gara ad Austin.

Per questo e per tutto ciò che ci aspettiamo di vedere, non ci resta che seguire l’evento e in televisione grazie alla diretta ed esclusiva di Sky Sport che trasmetterà l’intero weekend dalle Prove Libere alla Gara, ma anche su TV8 sarà in diretta soltanto Qualifiche e Gara. Occhio al fuso orario e al cambio dell’ora: nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre alle 03:00 bisognerà spostare le lancette 1 ora indietro alle ore 02:00.

Qui in dettaglio gli orari Tv italiani per poter seguire il weekend del Gp Messico 2018, ricordandovi che anche F1world trasmetterà la gara in diretta live-streaming:

Venerdì 26 Ottobre 2018

ore 17:00 – 18:30: Prove Libere 1 (diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD; no TV8)

ore 21:00 – 22:30: Prove Libere 2 (diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD; no TV8)

Sabato 27 Ottobre 2018

ore 17:00 – 18:00: Prove Libere 3 (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; no TV8)

ore 20:00 – 21:00: Qualifiche (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD e anche TV8)

Domenica 28 Ottobre 2018

dalle ore 20:10: Gara, Gp Messico (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD e anche TV8)

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close