DichiarazioniGran Premio Malesia

Formula 1 | Gp Malesia, Sebastian Vettel: “Possiamo vincere a Sepang”

Alla vigilia del weekend del Gp Malesia, Sebastian Vettel, esprime una certo ottimismo

Le buone prestazioni viste al Gp di Singapore, ha ricaricato e rinfrancato Sebastian Vettel, che alla vigilia del weekend del Gp Malesia, sprigiona tutto il proprio ottimismo, dove l’anno scorso ha coronato il sogno della prima vittoria da pilota Ferrari. Un ottimismo che si riflette durante la consueta Conferenza Stampa riservata ai piloti del giovedì.

“Qui siamo andati molto bene l’anno scorso, quando faceva un gran caldo. Quest’anno non sembra così estremo, almeno finora, ma potrebbe cambiare. C’è un nuovo asfalto, molto più scuro, che potrebbe raggiungere temperature altissime, causando reazioni diverse per la macchina e le gomme, e così via. Quindi ci sono molte variabili, e dovremo saperle gestire tutte, sperando di azzeccare le mosse sabato pomeriggio e domenica” – queste le prime dichiarazioni del pilota tedesco della Ferrari.

Il tracciato di Sepang, oltre al nuovo asfalto meno abrasivo al precedente, ha subito altre modifiche, tra cui la pendenza in varie curve, e a tal proposito Sebastian ha così commentato: “Quanto alla diversa pendenza in alcune curve, non saprei cosa dire: in alcune curve, come la 5, l’inclinazione laterale, o camber, è maggiore. Un camber positivo ti aiuta ad andare forte, ma quello negativo, la contropendenza, ti causa problemi di aderenza soprattutto nelle curve lente, come l’ultima”.

Sullo stato di forma della Ferrari e sugli obiettivi del weekend e sulle restanti gare del campionato 2016: “Nelle ultime corse si è visto che stiamo tornando a crescere, quindi in teoria lo stato d’animo è positivo, la macchina funziona bene. Abbiamo alcune parti nuove, e speriamo che ci aiutino ad essere ancora più competitivi. Bisogna trovare subito il ritmo. Possibilità di vincere a Sepang? Una possibilità di vincere c’è sempre, la domenica pomeriggio può succedere di tutto ed è per questo che siamo qui, è così che mi sento sulla griglia di partenza: si può sempre vincere. Mancano sei gare, l’obiettivo è far bene in tutte e cercare di arrivare primi: so che è molto ambizioso, ma andremo avanti gara per gara e vedremo che possiamo fare. Il nostro obiettivo è il terzo posto in campionato e il secondo in quello costruttori”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button