DichiarazioniGran Premio Malesia

Formula 1 | GP Malesia 2016, Kimi Raikkonen: “Giornata disordinata, non sono contento”

Dopo le libere Kimi Raikkonen non è affatto soddisfatto del feeling con la propria vettura, vuole analizzare i dati per capire dove migliorare in vista delle qualifiche

La sessione di prove libere a Sepang ci restituisce una Ferrari a due facce, questa volta però la faccia negativa è quella di Kimi Raikkonen, assolutamente insoddisfatto delle sue prestazioni sul nuovo asfalto malese, nonostante i tempi contraddicono Kimi, infatti la sua Ferrari nel long-run con le dure è sembrata molto più competitiva dei diretti competitor, ma si sa che i dati del venerdì devono essere sempre replicati in gara per essere veritieri.

Iceman fa un analisi più dettagliata di quello che è stato il suo venerdì: “E’ stata una giornata disordinata dalla nostra parte. Non ho avuto delle sessioni molto lineari e le sensazioni non erano molto buone nel corso della giornata, onestamente sono molto sorpreso che i tempi non siano male, in rapporto a quello che è il feeling con la monoposto.” poi commenta il nuovo asfalta di Sepang: “Il nuovo asfalto è abbastanza simile al vecchio, ma è più liscio e c’è più aderenza. Non ho visto quello che hanno fatto gli altri, ero concentrato sul mio programma”, infine non fa previsioni per qualifiche e gara ma si concentra sull’analisi dei dati: “Non saprei dove possiamo essere domani o dove possiamo arrivare domenica. Ora abbiamo bisogno solo di sederci assieme e analizzare i dati: c’è del lavoro da fare, ma sono sicuro che per domani possiamo migliorare”.

Le parole di Kimi Raikkonen sono da interpretare, perché fa strano sentir dire ad un pilota che ha registrato delle ottime prestazioni, che non ha feeling con la sua monoposto, forse in casa Ferrari hanno iniziato ad attuare una politica più conservativa visti gli insuccessi ottenuti durante il sabato e la domenica in questa stagione, non ci resta che aspettare sabato per vedere dove si piazzeranno le monoposto di Maranello e quindi capire se Kimi aveva ragione o stava bluffando.

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button