Gran Premio Italia

Formula 1 | GP Italia, per la McLaren Honda è la prova più difficile!

Per la McLaren Honda il Gran Premio d'Italia non è di certo una passeggiata, ma questo non basta a scoraggiarla, anzi rincuorata dall'ottima prestazione di Fernando Alonso a Spa, spera di poterla ripetere, ma stavolta con entrambe le vetture.

Dopo la meravigliosa quanto inaspettata settima posizione ottenuta da Fernando Alonso al Gran Premio del Belgio, il binomio McLaren-Honda si prepara ad affrontare la prova più complicata per una squadra che ha nella velocità di punta il proprio punto debole. Il tracciato di Monza non è per niente facile, anzi, ma la speranza è quella di non interrompere la striscia positiva di arrivi in zona punti, staccando così la Toro Rosso nella classifica costruttori.

Eric Boullier spera proprio che non si interrompa la magia sugli arrivi nella zona punti, ed a riguardo ha affermato: “A Monza si sono scritte le migliori pagine della storia dell’automobilismo. Noi sappiamo che il nostro pacchetto non si addice al circuito italiano, ma riuscire a confermarci sui livelli di Spa, per noi sarebbe già un’impresa”.

Nelle ultime tre gare, in zona punti si sono alternati Fernando Alonso e Jenson Button, che così hanno portato a casa 16 punti che hanno permesso alla McLaren di sorpassare la Toro Rosso nella classifica costruttori. Certo, la sesta posizione tra i team non è sicuramente l’obiettivo di chi ha il blasone di McLaren e Honda, però questo dimostra che la luce in fondo al tunnel 2015 è sempre più intensa e vicina, come testimoniano anche i risultati in pista.

Nel fine settimana nel tempio della velocità, sulla carta risulta molto difficile ritagliarsi uno spazio in zona punti, ma si sa che la speranza non muore mai, specialmente se rincuorata dalla bella gara del Belgio. Il numero uno di Honda motorsport, Yusuke Hasegawa ha affermato: “Monza è il tracciato con la percentuale di ‘full throttle’ più alta del calendario, ma non vogliamo fermarci”.

I tecnici nipponici analizzano i vari problemi riscontrati da Fernando Alonso durante il weekend belga, ed hanno affermato: “Stiamo esaminando ancora quanto avvenuto, ma faremo tesoro degli errori commessi lo scorso fine settimana per consentire a Fernando di vivere un weekend più pulito, e non a singhiozzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button