DichiarazioniGran Premio Italia

Formula 1 | GP Italia, Kimi Raikkonen: “E’ stata una giornata abbastanza discreta”.

Kimi Raikkonen partirà accanto al suo compagno di squadra Sebastian Vettel, dalla seconda fila della griglia di partenza del Gran Premio d’Italia a Monza.

Il finlandese della Ferrari, Kimi Raikkonen partirà accanto al suo compagno di squadra, il tedesco Sebastian Vettel, dalla seconda fila della griglia di partenza del Gran Premio d’Italia a Monza. La Mercedes durante le qualifiche ha mostrato la sua solita supremazia assoluta, ma la Ferrari almeno ha monopolizzato la seconda fila, centrando così l’obiettivo che si era prefissata per le qualifiche.

Lo stesso Kimi Raikkonen lo ha confermato durante le interviste, infatti ha affermato: “Credo che saremmo stati molto più contenti di essere in prima fila, però al momento il nostro livello è questo, non si poteva davvero fare di più. La Mercedes si è dimostrata molto forte anche qui, noi abbiamo fatto del nostro meglio ed abbiamo sfruttato al massimo la macchina. Sicuramente qua e là avremmo potuto migliorare qualcosa, ma credo che sia stata una giornata abbastanza discreta”.

La Ferrari cercherà di sorprendere la Mercedes alla partenza, sfruttando la mescola a banda rossa Supersoft, invece gli avversari partiranno con la mescola a banda gialla Soft. Il finlandese Kimi Raikkonen a riguardo ha affermato: “Vedremo domani, ci saranno diverse scelte di gomme in partenza, ad esempio tra noi e le Mercedes, però come la cosa si svilupperà a lungo termine in gara, potrà dirlo solo il tempo. La corsa è lunga, si possono fare varie strategie. Noi pensiamo che questa sia la scelta giusta e vedremo cosa accadrà domani”.

Il Cavallino Rampante cercherà di regalare più emozioni possibili ai propri tifosi presenti sulle tribune di Monza. Kimi Raikkonen a riguardo ha affermato: “Noi sicuramente ci proveremo e faremo del nostro meglio, sperando di poter sfruttare tutte le occasioni e centrando così un bel risultato, per noi e per i tifosi. Quale sarà il risultato finale è difficile dirlo, sicuramente loro sono molto forti ma noi ce la metteremo tutta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button