DichiarazioniGran Premio Gran Bretagna

Formula 1 | GP Gran Bretagna, Kimi Raikkonen: «Quinto? Non è quello che vogliamo»

Non si può dire che quello che la Ferrari sta vivendo a Silverstone sia un fine settimana roseo per la Rossa e per i suoi piloti. Dopo che Vettel ha dovuto sostituire il cambio a termine delle FP3, dovendo scontare così cinque posizioni di penalità in griglia di partenza, Kimi Raikkonen, fresco di rinnovo, è riuscito a limitare i danni, classificandosi in quinta posizione.

Iceman, autore anche di un testacoda in qualifica, oltre che dalle due Mercedes e si è visto sopravanzare anche dalle Red Bull. Kimi Raikkonen, schietto come al solito, non si è nascosto e non ha nascosto tutta la sua delusione: «Finire in quinta e sesta posizione non è quello che vogliamo e ovviamente non siamo soddisfatti del risultato, ma è il massimo che siamo riusciti ad ottenere. Conosciamo bene i nostri limiti su questa pista e sappiamo dove abbiamo più difficoltà, il tracciato e le condizioni non rendono le cose semplici e ci sono alcune cose che ci hanno un po’ bloccato – ha esordito il finlandese – Questo pomeriggio la macchina è migliorata molto rispetto a ieri, ma ovviamente non era ancora abbastanza veloce. In Q2 mi sono complicato la vita da solo, andando in testacoda con il primo set di gomme nuove, e con quello successivo ho bloccato la gomma anteriore. Al mio ultimo tentativo sono riuscito a passare in Q3, ma queste cose non dovrebbero accadere».

Quello di domani sarà un GP di Gran Bretagna speciale per Kimi Raikkonen, la 100esima gara con la Ferrari. Soprattutto in caso di pioggia potrebbero rimescolarsi le carte del mazzo e Iceman potrebbe levarsi una bella soddisfazione a Silverstone per convincere gli scettici che al Ferrari non ha sbagliato a rinnovargli il contratto: «In gara le condizioni sono sempre diverse e qui possono cambiare molto. Di solito la domenica siamo più forti e speriamo che domani sia lo stesso. Cercheremo di fare una buona partenza, di far lavorare bene le gomme e prendere le decisioni giuste».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button