2017Gran Premio Gran Bretagna

Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, prove libere 2: Bottas di nuovo in vetta, ma la Ferrari si avvicina

Topics

La vittoria sul Red Bull Ring austriaco deve avergli fatto scattare una molla in testa a Valtteri Bottas, perchè sul circuito di Silverstone è stato capace di fare il buono e il cattivo tempo sia nel primo che nel secondo turno di libere.
Il finlandese della Mercedes, infatti, è riuscito ad acciuffare il miglior tempo in entrambe le sessioni, battendo per ben due volte l’ex miglior crono di Lewis Hamilton dell’anno scorso.

Nelle FP2 Bottas, in configurazione da qualifica su gomme Supersoft, è sceso su un ottimo 1’28”496, giusto 47 millesimi più veloce del suo compagno di squadra, che come nel turno della mattina si è dovuto accontentare della seconda posizione virtuale.
Hamilton, però, ha firmato il suo tempo con le Soft, quindi con un set di pneumatici a mescola leggermente più dura, mentre in fatto di passo gara si è dimostrato praticamente inavvicinabile per chiunque.

Con una teorica prima fila tutta ad appannaggio delle Frecce d’Argento, stavolta la seconda è stata monopolizzata non dalle Red Bull ma dalle due Ferrari di Kimi Raikkonen e di Sebastian Vettel.
Rispetto alle FP1, nel secondo turno di libere le due Rosse hanno ridotto in maniera considerevole il distacco dalla vetta: il finlandese, infatti, ha pagato 332 millesimi, mentre il tedesco qualcosina di più. La sensazione, però, è quella che le due SF70H siano uno step indietro rispetto alle due Mercedes, veramente competitive sia in configurazione da qualifica che in ottica gara.

Terza fila virtuale per le due Red Bull di Max Verstappen (+0.602) e di Daniel Ricciardo (+1.090), che nel primo turno di libere erano riuscite addirittura a sopravanzare entrambe le Ferrari: la monoposto di Milton Keynes sta crescendo, anche se il distacco dal miglior tempo di Bottas rimane ancora molto importante.

Settimo tempo per la Renault di Nico Hulkenberg, capace di precedere la migliore delle Williams di Felipe Massa (ottavo), la McLaren di Fernando Alonso (nono) e la Force India di Esteban Ocon, che ha così chiuso la top ten. Fuori per poco dai primi dieci entrambe le Toro Rosso di Carlos Sainz Jr e di Daniil Kvyat, separate da soli 7 millesimi.

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Altri articoli interessanti