2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Cina

Formula 1 | GP Cina 2019, Valtteri Bottas: “Non ho fatto un giro perfetto ma è bastato”

L’obiettivo di Valtteri Bottas è quello di riscattare la propria reputazione, definitivamente sprofondata dopo i fattacci del 2018

La stagione 2019 di Formula 1 prosegue a grandi passi per Valtteri Bottas. Il pilota della Mercedes ha conquistato la pole position nel Gran Premio di Cina col tempo di 1’31″547. Nonostante questo risultato positivo il finlandese, che ha preceduto di 0″023 Lewis Hamilton, non si è dimostrato completamente soddisfatto della sua prestazione.

Secondo Valtteri Bottas la W10 ha ancora da esprimere il suo vero potenziale sulla pista di Shanghai, tanto da lasciar trapelare che il distacco di tre decimi sulla Ferrari di Vettel, terzo, potrebbe essere più ampio: “Fino a questo momento non posso nascondere che sia stato un buon weekend per quanto mi riguarda. Sebbene abbia faticato, e non poco, a mettere insieme un giro perfetto in Q3, alla fin fine mi è bastato per conquistare la pole position – ha raccontato il pilota della Mercedes – Hamilton per fortuna è riuscito a inserirsi nella prima fila. Devo dire che ogni volta che sono sceso in pista mi sono trovato a mio agio con la monoposto, anche stamattina nelle ultime prove libere“.

Nonostante un complesso Gran Premio del Bahrain, in Cina, Valtteri Bottas è tornato a dettare il ritmo in casa Mercedes, quasi a voler indicare che la vittoria di Melbourne non è stata un caso. L’obiettivo del finlandese sembrerebbe essere proprio quello di riscattare la propria reputazione, definitivamente sprofondata dopo i fattacci del 2018: “Non possiamo dire di essere arrivati perché c’è sempre qualcosa che si può migliorare – ha proseguito – Anche se la giornata di oggi è stata incoraggiante per tutto il team, la domenica quello che conta è il passo gara. Sì, siamo stati competitivi sul giro secco e guardando i dati raccolti il venerdì ci troviamo in linea con gli altri top team. Domani attaccheremo di sicuro: la gara è il momento più importante di tutto il fine settimana“.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close