2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Cina

Formula 1 | GP Cina 2019, Sebastian Vettel: “Mercedes oggi più veloci di noi”

Sebastian Vettel non è riuscito ad andare oltre il terzo posto in qualifica. Domani si partirà con una prima fila tutta Mercedes e una seconda fila tutta Ferrari

Topics

E’ arrivato soltanto il terzo tempo per Sebastian Vettel al termine delle qualifiche del Gran Premio di Cina, millesimo appuntamento nella storia della Formula 1. Davanti a tutti si sono infatti piazzate le due Mercedes, con Valtteri Bottas che ha siglato la sua prima pole stagionale con il tempo di 1:31.547. Lewis Hamilton partirà invece dalla seconda posizione, per via di una sbavatura nell’ultimo settore del suo ultimo giro veloce che non gli ha permesso di ottenere la pole. Quarto tempo infine per Charles Leclerc, che si piazza dietro al compagno di squadra per soli 17 millesimi.

Sebastian Vettel ha parlato così dopo le qualifiche: “Le Mercedes oggi più veloci rispetto a noi? Purtroppo sì, sembra così, sin dal Q1 sono sembrate partire da una posizione migliore rispetto a noi. Abbiamo fatto una buona sessione, forse c’era ancora qualcosina da spremere, ma alla fine sono stato abbastanza contento di essere riuscito a fare l’ultimo tentativo perché eravamo al limite con le tempistiche, sono contento di essere riuscito a passare il traguardo in tempo”.

Le Frecce d’Argento insomma oggi sembravano averne di più rispetto alla Ferrari. Ciò nonostante, Sebastian Vettel resta ottimista in vista della gara di domani, che scatterà alle ore 08:10 italiane: “Penso che avrei potuto fare qualcosa in più ma non abbastanza per battere le Mercedes. Loro sono un bel po’ più veloci in curva, noi magari lo avremo nel rettilineo, quindi potremo fare qualcosa. Però la gara è lunga, vedremo come andrà, potrebbe essere una buona giornata per noi”.

Topics
Pubblicità

Luca Brambilla

Mi chiamo Luca, ho 20 anni, e sono uno studente universitario. La Formula 1 è da sempre una delle mie più grandi passioni e non mi perdo un weekend di gara dai tempi di Michael Schumacher. Sono tifoso della Ferrari, così come nel calcio sono tifoso dell'Inter, e penso che il tifo sia qualcosa di imprescindibile per appassionarsi davvero ad uno sport. Massima oggettività però ovviamente nel momento in cui scrivo articoli. Una delle mie ambizioni più grandi è quella di diventare giornalista sportivo per poter seguire sempre da vicino la Formula 1 e poter esserne parte io stesso.

Altri articoli interessanti

Back to top button