2019Formula 1Gran Premio Canada

Formula 1 | GP Canada 2019: la griglia di partenza

La griglia di partenza del GP del Canada continua a regalare colpi di scena, tra penalità da scontare e strategie da attuare. Intanto ci sono problemi in casa Mercedes

Topics

La griglia di partenza per il Gran Premio del Canada si è formata a seguito di qualifiche arrembanti, ricche di colpi di scena, incidenti e barriere evitate per un soffio. La pole si è tinta di rosso con Sebastian Vettel, seguito da Lewis Hamilton e Charles Leclerc. Ma i colpi di scena non sono certo finiti, infatti Carlos Sainz è stato arretrato di tre posizioni sulla griglia di partenza per aver ostacolato la Toro Rosso di Alexander Albon in Curva 2 nel corso del Q1, mentre il thailandese era intento a fare il proprio giro veloce. Kevin Magnussen invece, partirà dalla pit lane.

La Haas del danese ha riportato seri danni a causa del violento impatto di ieri verso la fine del Q2, e dato che la monoposto necessitava di un nuovo telaio e della sostituzione del cambio, per evitare di dover scontare la penalità, partendo comunque con mescole già usate, il Team Principal, Gunther Steiner ha deciso di adottare questa strategia per avere l’ampia libertà di scegliere la mescola a loro più congeniale. Problemi anche in casa Mercedes, con la vettura del leader del mondiale, Lewis Hamilton.

Infatti poche ore prima della gara i meccanici delle Frecce d’Argento sono stati impegnati, lavorando contro il tempo, per risolvere un problema al sistema idraulico del motore della monoposto del cinque volte Campione del Mondo. La vettura è stata smontata, ma dai box della Mercedes hanno comunicato che Lewis Hamilton dovrebbe riuscire a partire dalla seconda posizione ottenuta ieri in qualifica, senza problemi. L’apprensione sembra comunque non essere svanita del tutto, vedremo perciò alla partenza cosa accadrà. Nel frattempo ecco la griglia di partenza:

PRIMA FILA
1. Sebastian Vettel (Ferrari)
2. Lewis Hamilton (Mercedes)

SECONDA FILA
3. Charles Leclerc (Ferrari)
4. Daniel Ricciardo (Renault)

TERZA FILA
5. Valtteri Bottas (Mercedes)
6. Nico Hulkenberg (Renault)

QUARTA FILA
7. Pierre Gasly (Red Bull-Honda)
8. Lando Norris (McLaren-Renault)

QUINTA FILA
9. Max Verstappen (Red Bull-Honda)
10. Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda)

SESTA FILA
11. Carlos Sainz Jr (McLaren-Renault)
12. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Racing)

SETTIMA FILA
13. Alexander Albon (Toro Rosso-Honda)
14. Romain Grosjean (Haas-Ferrari)

OTTAVA FILA
15. Sergio Perez (Racing Point-Mercedes)
16. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing)

NONA FILA
17. Lance Stroll (Racing Point-Mercedes)
18. George Russell (Williams-Mercedes)

DECIMA FILA
19. Robert Kubica (Williams-Mercedes)

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button