2016Gran Premio Brasile

Formula 1 | Gp Brasile 2016: Anteprima e orari televisivi del weekend a Interlagos

Topics

Gp Brasile 2016 Il Campionato del Mondo di Formula 1 2016, arriva in Brasile, dove nel weekend si terrà il Gp Brasile, penultima tappa della stagione, che si terrà sul circuito di Interlagos. L’appuntamento brasiliano che ci aspettiamo di vivere, sarà colmo di significati, colpi di scena, lotte per il titolo, e per le posizioni migliori in classifica.

Ad Interlagos, troveremo l’ennesima lotta per il titolo, che vedrà protagonisti i due piloti della Mercedes, Nico Rosberg e Lewis Hamilton, con il pilota inglese reduce da due belle prestazioni con vittoria ad Austin e Messico, tenterà di ripetersi anche in Brasile, dove tra l’altro non ha mai vinto, e cercare di tenere in vita le poche chance di ottenere il titolo e confermarsi campione del mondo, e per questo deve vincere e battere il compagno di squadra, Nico Rosberg che reduce da una ottima stagione, e nelle ultime gare, ha preferito non prendersi rischi per sperare di non perdere il vantaggio accumulato in ottica iridata. In Brasile, il pilota tedesco potrebbe festeggiare il suo primo titolo in carriera, perciò potremmo vedere un approccio diverso rispetto a quanto visto finora, per lo più all’attacco, inoltre, si è sempre espresso bene sul tracciato di Interlagos.

Ma dietro ai due della Mercedes, occorrerà tener d’occhio le Red Bull e i due piloti, Daniel Ricciardo e Max Verstappen, che in questa stagione hanno dimostrato di saper tenere il passo e sfidare le Frecce d’Argento. Max, tra l’altro ha più volte dimostrato di non avere un occhio di riguardo anche per chi si sta giocando il mondiale, arrivando persino a lottare con tanto di ruotate (come abbiamo visto in Messico), e potrebbe intralciare la sfida tra i due piloti della Scuderia di Brackley. D’altronde, Lewis Hamilton spera che almeno una Red Bull si inserisca tra sé e Rosberg, o che lo stesso pilota tedesco possa avere un problema meccanico per riuscire a rimanere in lotta al titolo.

Dietro alle due Scuderie, attualmente in prima e seconda posizione in classifica, troviamo la Ferrari, che nonostante una stagione da dimenticare dal punto di vista delle prestazioni e risultati finora vista, nei Gp del Giappone e Messico l’abbiamo vista migliorata. La Rossa spera nella temperatura dell’asfalto del circuito di Interlagos, che giocherà un ruolo chiave sul livello di competitività e poter essere in grado di sfidare almeno le Red Bull.

Altro protagonista da tener d’occhio, nel weekend del Gp Brasile, sarà sicuramente Felipe Massa, che si appresta ad affrontare il suo ultimo gran premio di casa, da pilota della Formula 1. Il pilota brasiliano, che a fine stagione appenderà il casco al chiodo, si è sempre esaltato sul circuito di Interlagos. Quest’anno la sua Williams non lo ha permesso di salire sul podio, ma conoscendo bene l’ex pilota della Ferrari e Sauber, sicuramente farà il possibile per disputare un ottimo weekend, e un’ottima gara, un modo per congedarsi dal suo pubblico, la torcida, come è tipicamente chiamato il pubblico brasiliano, caratterizzato da un tifo sportivo pittoresco, chiassoso.

Autodromo José Carlos Pace – Sito nel quartiere di Interlagos, a San Paolo, è un circuito automobilistico, che ha ospitato il Gp Brasile dal 1973 al 1980, poi dopo aver subito delle modifiche, è tornato ad ospitare il Circus dal 1990 fino ad oggi.

Inaugurato il 12 maggio 1940, è conosciuto con il nome di circuito di Interlagos, anche se poi nel corso degli anni è stato intitolato al pilota brasiliano José Carlos Pace scomparso nel 1977.  Interlagos, è situato tra due laghi artificiali, il Guarapiranga e il Billings, costruiti all’inizio del XX secolo per rifornire la città di acqua ed energia elettrica. La collocazione del tracciato su un terreno non molto solido tra i due laghi, comporta a renderlo pieno di dossi, non potendo mantenere l’asfalto ben livellato.

Il circuito, è piuttosto criticato da molti addetti della Formula 1, per la qualità delle infrastrutture e dell’organizzazione, sulla pericolosità della pista (dopo diversi incidenti mortali accaduti anche in altre categorie). Storicamente il tracciato era lungo quasi 8 km e si sviluppa lungo il perimetro del terreno in cui era stato realizzato con lunghi rettilinei raccordati da velocissime curve, tra cui le prime due (Curva 1 e Curva 2) e le ultime Subida dos boxes e Arquibancadas, per poi contorcersi su sé stesso nella parte veloce del tracciato.

Alla fine degli anni ottanta, furono progettati dei lavori di rinnovamento delle strutture e disegno della pista. La velocissima parte iniziale fu tagliata fuori e la prima curva fu sostituita da una chicane in ripida discesa, la S do Senna, che porta sulla veloce Curva do Sol. Altra modifica, alla curva Ferradura, che immette sulla sezione che porta alla curva Laranja, ed infine nella zona tra le curve Mergulho e Junção, dove il rettilineo che le collega viene spostato più a monte, per migliorare la via di fuga.

Dopo tutte le modifiche oggi, la pista misura circa 4,3 km. Si gira in senso antiorario.

Pirelli – Per il Gp Brasile 2016, la FIA ha comunicato la scelta dei pneumatici Pirelli, che vedremo nel weekend. Nella penultima tappa del Mondiale, vedremo in azione le mescole P Zero Yellow Soft, P Zero White Medium e P Zero Orange Hard.

Il tracciato di Interlagos è uno dei più brevi, ma anche tra i più intensi del calendario iridato. La planimetria è molto impegnativa, per le gomme e per i piloti. Infine, ci sarà da tenere uno sguardo al meteo, in quanto è molto imprevedibile.

Meteo – Le previsioni meteo in Brasile sono sempre piuttosto imprevedibili. Anche quest’anno il Gp Brasile potrebbe caratterizzarsi dall’elevata variabilità delle condizioni meteorologiche, con il possibile arrivo della pioggia in tutte e tre le giornate di attività in pista. Purtroppo, non è facile avere un’indicazione chiara, ogni volta che ci si appresta a vivere il weekend del Gp Brasile, ma è un rischio che potrebbe rendere interessante le qualifiche e la gara.

La temperatura ambientale attesa sarà tra i 21°C e 27°C e il tasso di umidità previsto sarà tra il 59% e 81%.

Orari del weekend – Il Gp Brasile 2016, penultimo atto della stagione di Formula 1, si svolgerà nel weekend dal 11 al 13 novembre 2016. Come per le tappe di Austin e Messico, anche per seguire il weekend Brasiliano, occorre tener presente il fuso orario. Le qualifiche e gara, saranno disputate per lo più a metà pomeriggio.

Sky Sport F1 HD, seguirà l’evento in diretta ed esclusiva, mentre la RAI ci mostrerà il tutto in differita. In alternativa, potete seguire la gara Live sul nostro sito F1world.it.

Ecco qui in dettaglio gli orari italiani Tv del weekend:

Venerdì 11 Novembre 2016

Ore 13:00 – 14:30: Prove Libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD; differita dalle 17:20 su Rai Sport);
Ore 17:00 – 18:30: Prove Libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD; differita dalle 21:20 su Rai Sport);

Sabato 12 Novembre 2016

Ore 14:00 – 15:00: Prove Libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD; differita dalle 18:00 su Rai Sport);
Dalle ore 17:00 : Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD; differita dalle 23:20 su Rai 2);

Domenica 13 Novembre 2016

Dalle ore 17:00: Gp Brasile 2016, la gara (diretta Sky Sport F1 HD; differita dalle 22:40 su Rai 2)

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button