DichiarazioniGran Premio Belgio

Formula 1 | GP Belgio 2016, Kimi Raikkonen: “E’ andato tutto male!”

Il finlandese della Ferrari, Kimi Raikkonen ha terminato la gara in nona posizione. Un Gran Premio del Belgio, caratterizzato da un nuovo scontro con colui che ormai è diventato il suo incubo in questa stagione, cioè il ragazzino terribile della Red Bull, Max Verstappen.

Il sogno di ottenere un ottimo risultato nella sua amata Spa è sfumato presto, durando soltanto alcune centinaia di metri. Kimi Raikkonen è scattato bene al semaforo verde, ha scavalcato la Red Bull di Max Verstappen e poi si è trovato chiuso ad imbuto alla prima staccata tra il pilota olandese e l’altra Ferrari del compagno di squadra Sebastian Vettel.

Tale episodio è costato la gara a Kimi Raikkonen che ha pesantemente danneggiato la sua vettura, ritrovandosi addirittura doppiato dopo l’inevitabile sosta. Soltanto l’entrata della Safety Car e poi la successiva bandiera rossa causata dallo spaventoso incidente di Kevin Magnussen con la Renault, gli hanno dato l’occasione di provare a rimettersi in gioco, per conquistare almeno qualche punto, rendendo così meno amaro il bilancio di oggi.

Al termine della gara, Kimi Raikkonen racconta l’episodio che c’è stato al via prima di averlo rivisto in tv, affermando: “Devo ancora vedere il replay, io sicuramente sono rimasto bloccato in mezzo e non avevo spazio per spostarmi, quindi cosa posso dire? Non saprei chi potesse fare cosa, difficile da dire, ovviamente non è stata la partenza ideale”.

Sulle successive manovre di Max Verstappen, con cui si è trovato a duellare dopo la ripartenza e con cui ha sfiorato il tamponamento sul rettilineo del Kemmel, ha affermato con un po’ di stizza: “Va bene lottare, ma dopo l’Eau Rouge ho dovuto frenare, altrimenti l’avrei colpito, poi ha percorso la curva quasi addosso a me, mentre cercavo di superarlo. Se non avessi frenato l’avrei colpito alla massima velocità, secondo me non è corretto questo, si è bello correre, farlo in modo ravvicinato, però non puoi fare questo tipo di cose, altrimenti ci potrebbe essere un grosso incidente”.

Kimi Raikkonen non si sbilancia troppo sul possibile risultato che poteva ottenere oggi, anche se è consapevole che il podio era alla sua portata, infatti ha affermato: “Difficile dire dove saremmo potuti arrivare se non ci fosse stato l’incidente in prima curva. Credo che la velocità fosse buona, il weekend è stato discreto a parte quell’incidente che ha procurato anche danni alla macchina dopo il primo giro, credo che sarebbe stato un weekend discreto, ma poi con quello che è successo è andato tutto male!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button