DichiarazioniGran Premio Belgio

Formula 1 | GP Belgio 2016, Max Verstappen: “Hanno distrutto la mia gara!”

Una gara difficile e veramente discutibile è stata quella che ha disputato Max Verstappen. Lui non si sente affatto colpevole anzi è convinto di essere lui la vittima.

Il pilota belga della Red Bull, Max Verstappen ha disputato una delle gare più discutibili della sua giovane carriera in Formula 1, ma l’olandese non si sente affatto responsabile di quello che è successo alla prima curva del Gran Premio del Belgio.

Il ripetuto contatto, che ha visto coinvolto Max Verstappen insieme alle due Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, ha rovinato una gara che sulla carta era per tutti e tre un’ottima occasione per arrivare sul podio.

Dopo quella disastrosa partenza, Max Verstappen è sembrato essere in crisi, infatti vi sono stati vari contatti ravvicinati, specialmente quelli con Kimi Raikkonen sono stati più di uno ed anche se la giovane età del pilota belga può essere un’attenuante, non è sufficiente a giustificare qualche manovra forse un po’ troppo azzardata e pericolosa.

Di tali manovre però Max Verstappen non si sente per niente colpevole, infatti ha affermato: “Credo che sia molto chiaro, la mia partenza non è stata perfetta, ma poi è arrivato Sebastian che è venuto addosso a entrambi. Lui è andato addosso a Kimi e Kimi addosso a me, quindi una grossa sfortuna. Era la prima curva, il primo giro. Ovviamente la mia partenza non è stata ottima, però li avevo affiancati di nuovo in frenata e loro non avrebbero dovuto spingermi così tanto verso l’interno. Dopodiché, però, avevo sia l’anteriore che il fondo distrutto e la gara è diventata difficile, perché le gomme si sono degradate molto di più del previsto. Ho cercato di fare del mio meglio davanti ai miei tifosi, perché hanno continuato a incitarmi, ma purtroppo non è andata bene”.

Quindi Max Verstappen conferma nuovamente di non aver alcuna colpa dell’incidente, affermando: “No, assolutamente no, perché io sono stato la vittima, visto che ero all’interno. Loro hanno continuato a togliermi spazio e mi sono venuti addosso”.

Inoltre al pilota olandese è stato chiesto se è stato troppo aggressivo oggi e lui ha affermato: “No io non credo. Sono stati molto aggressivi con me alla prima curva, hanno distrutto la mia gara, dopodiché io non volevo lasciarli passare, perché loro mi avevano danneggiato in precedenza. Certo io mi difendo in modo aggressivo, ma credo corretto, altrimenti i commissari sarebbero intervenuti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button