DichiarazioniGran Premio Belgio

Formula 1 | GP Belgio 2016, Fernando Alonso: “Qualcosa è andato storto”

Per Fernando Alonso finora è un weekend da dimenticare. Non solo ha perso interamente la prima sessione di prove libere, ma è anche rimasto a piedi in qualifica, pochi metri, circa 500, dopo essere uscito dal box. Perciò non è servito a nulla sostituire la power unit, per cercare di dimenticare e risolvere i problemi di affidabilità.

Fernando Alonso domani per il Gran Premio del Belgio, partirà dal fondo della griglia per scontare una penalità di cui diventa quasi impossibile contarne le posizioni. Alla vigilia della tappa di Spa era stato sostituito il motore per passare all’acclamata power unit evoluta che invece di portare netti miglioramenti alle prestazioni della monoposto, ha fatto ritornare l’incubo della scarsa affidabilità.

Non solo Fernando Alonso a causa di una perdita d’acqua che aveva costretto i meccanici della Honda a cambiare l’intera unità motrice, ha perso l’intera prima sessione di prove libere, ma in qualifica è stato costretto a fermarsi a pochi metri dalla corsia dei box.

Perciò delusissimo al termine della Q1, Fernando Alonso ha affermato: “Dobbiamo investigare per capire cosa è successo. Abbiamo notato un problema subito alla fine della terza sessione di prove libere, ma non c’è stato il tempo per fare una vera indagine. Poi abbiamo percorso soltanto 500 metri prima di parcheggiare, quindi sicuramente qualcosa è andato storto”.

In casa Mclaren perciò si pensa di sostituire nuovamente il motore e Fernando Alonso ha affermato: “Abbiamo tempo adesso, probabilmente anche per cambiare un altro propulsore, tanto partiremmo ugualmente ultimi e quello che conta è assicurarsi di poter finire la gara senza altri problemi. Partire dalla pit-lane? Non credo che sia un’opzione, anche se in realtà cambia veramente poco”.

Il pilota spagnolo della McLaren effettivamente non ha potuto comparare le prestazioni tra la power unit evoluta e quella precedente, però resta ottimista nonostante tutto, infatti ha affermato: “Oggi ho percorso soltanto quattro giri e non posso di certo avere riferimenti attendibili, però penso che stiamo percorrendo la giusta direzione. E’ davvero brutto avere problemi del genere, ma alla fine questa è una delle conseguenze del nostro processo di crescita. Dobbiamo capire perché la power unit è così fragile e assicurarci che nella prossima stagione sia possibile lottare per il campionato. Intanto vedremo dove finiremo in questo fine settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button