2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Austria

Formula 1 | GP Austria 2018, Max Verstappen: “Avevo il controllo, ho guidato al meglio delle mie possibilità”

L’olandese della Red Bull ha inaspettatamente vinto il Gran Premio di casa, animato anche dalla presenza dei numerosi tifosi olandesi

Topics

Nella gara di casa per la Red Bull, Max Verstappen vince inaspettatamente il Gran Premio, dopo aver gestito magistralmente gli pneumatici e gli avversari.

Lungo il tracciato di Spielberg, era impossibile non notare la folla vestita di arancione accorsa al circuito proprio per supportare il proprio beniamino; e Verstappen ha dichiarato che parte della forza e dell’entusiasmo mostrati oggi è derivata proprio da tutti gli appassionati presenti sulle tribune del Red Bull Ring.

Il pilota olandese ha descritto il proprio weekend e la propria vittoria come qualcosa di incredibile, sottolineando come l’impensabile raggiungimento della prima posizione abbia reso ancora più emozionante la vittoria sul circuito austriaco.

“Durante la gara sono stato molto contento, in generale, del comportamento della macchina, ma cerco sempre di dare il meglio […]. Da parte mia, avevo il controllo, ho guidato al meglio delle mie possibilità con la macchina che avevo e alla fine abbiamo sofferto un po’ di più di blistering rispetto alla Ferrari, però siamo riusciti a stare davanti”.

Negli ultimi giri della gara, in effetti, gli pneumatici di Verstappen erano ormai al limite e l’olandese ha dovuto mettere tutta la concentrazione e l’energia possibile per tenere dietro il finlandese della Ferrari.

Il pilota della Red Bull ha anche dichiarato di aver basato la gestione della sua gara sulla necessità di Daniel Ricciardo e Lewis Hamilton di tornare ai box: proprio per questo, non ha spinto al limite la sua monoposto, ma si è “semplicemente” dedicato a gestirla nel miglior modo possibile.

Ha ammesso che il compito è stato più difficile del previsto, ma che la vittoria finale è valsa la pena di tutta quella fatica: “Sono molto grato ai miei ingegneri per avermi fatto fermare durante la Virtual Safety Car e per quel pit stop, perché è stato decisamente quello a farci vincere.

Infine, Verstappen ha voluto ringraziare ulteriormente tutti gli appassionati riunitisi sul circuito per seguire la sua performance e ha detto di aver avuto modo, durante gli ultimi giri, di guardare verso le tribune e di essere stato motivato a dare di più proprio grazie alla loro presenza.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti