2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Australia

Formula 1 | GP Australia, Max Verstappen: “Contento del podio, complimenti al motore Honda”

Un super Max Verstappen chiude terzo nel Gran Premio d’Australia. Gara solida arricchita da un grandissimo sorpasso su Sebastian Vettel

Topics

Ottimo inizio per noi, sono molto contento di iniziare con un podio“, queste le prime parole di Max Verstappen, autore di una gara stupenda conclusa al terzo posto, nonostante non avesse i favori del pronostico. Dopo una buona partenza, durante la quale è riuscito a tenere dietro un’arrembante Charles Leclerc, ha tenuto durante il primo stint un ottimo ritmo mettendo fiato sul collo a Sebastian Vettel. Nella prima parte della gara non è però riuscito ad affondare il colpo sul pluricampione del mondo tedesco, ma è stata solo questione di tempo.

Complice una strategia vincente, Max verstappen dopo la sosta è riuscito ad attaccarsi a Sebastian Vettel, e grazie ad una gomma più fresca e ad una perfetta preparazione del sorpasso, è riuscito a sopravanzare in maniera egregia Sebastian Vettel: “Sono riuscito ad attaccare Seb, sono molto felice di quella manovra e di essere riuscito a fare il sorpasso che mi ha fatto guadagnare il podio“, ha dichiarato Verstappen. Inizia come aveva finito: con un terzo posto che ha il sapore di vittoria, dopo i dubbi attorno alla prestazione della sua RB15 anche legate alla power unit Honda.

verstappen sorpasso vettel

Il motopropulsore nipponico si è ben comportato durante questa gara, mostrando velocità e prestazione, e anche Max Verstappen è molto soddisfatto del proprio costruttore: “Grazie alla Honda, abbiamo avuto un ottimo motore quest’oggi. Per loro è il primo podio in questa era e sono contento per loro“, ha dichiarato Verstappen. Sorpassare in questo circuito non è di certo facile, è stata una grande manovra quella di Max favorita anche da una grande velocità sul dritto della Honda, che sembrerebbe per ora spazzare via i dubbi sorti durante l’inverno e non solo.

Nel finale nella testa dell’olandese è passata anche l’idea di provare ad attaccare Lewis Hamilton, il quale si è difeso bene alzando il ritmo non facendosi mai impensierire in modo concreto, anche a causa di un’uscita di pista in curva 1 quando si trovava a un secondo dal campione del mondo. “Ho provato a prendere Hamilton ma non ci sono riuscito. Il lungo in curva 1 non ha aiutato e non mi ha permesso di provare ad attaccarlo, anche se credo che il finale non sarebbe cambiato“, ha detto Max Verstappen.

Topics
Pubblicità

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Altri articoli interessanti

Back to top button