2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Abu Dhabi

Formula 1 | GP Abu Dhabi, Fernando Alonso: “Sono felice di aver battuto Stoffel per 21-0!”

Fernando Alonso con un sorprendente giro approda in Q2 e per la 21esima volta riesce a battere Stoffel Vandoorne!

Topics

Q2 per Fernando Alonso, in quella che potrebbe essere la sua ultima qualifica in Formula 1. Il pilota spagnolo è soddisfatto del suo giro, domani partirà dalla 15esima posizione ed è felice di aver battuto il suo compagno di squadra, Stoffel Vandoorne, ogni sabato di quest’anno. A riguardo ha affermato: “Sapevamo che approdare in Q2 sarebbe stato molto difficile, ma è andata bene ed è stata una sorpresa. Sono felice di aver guidato al limite e di aver battuto Stoffel per 21-0! Abbiamo avuto il vento in coda all’uscita della prima curva per tutto il weekend e ora invece è stato contro, ma sono riuscito a controllare l’intero giro”. La McLaren si è congratulata con lo spagnolo per il suo grande giro, dal momento che non si aspettavano di passare in Q2, perciò gli hanno detto: “Quel giro è stato magico”.

Per domani, la sua ultima gara in Formula 1, spera di stare lontano dagli incidenti che ci potrebbero essere, anzi vuole sfruttare qualsiasi occasione per entrare nella zona punti, perciò ha dichiarato: “Accade sempre qualcosa qui, perciò dobbiamo cercare di stare lontani dagli incidenti, anzi di approfittarne”. Il due volte Campione del Mondo lavorerà normalmente per questa gara, anche se sarà la sua ultima in Formula 1, infatti ha affermato: “Affronto la gara come al solito, nonostante le emozioni che ci saranno dato che sarà l’ultima gara, ma quando indossi il casco poi ti concentri esclusivamente sulla gara ed anche domani sarà così. Non appena il semaforo diventa verde cerchi di passare le prime curve per poi gareggiare nel miglior modo possibile. Finire la gara arrivando in zona punti sarebbe perfetto, ma so bene le difficoltà che abbiamo, quindi non sarà facile”.

Fernando Alonso ammette di essere sopraffatto dai tanti tributi per il suo ritiro dalla Formula 1, infatti ha dichiarato: “Tutti questi tributi mi lasciano senza parole, sono più timido di quanto si pensi, infatti mi piacerebbe essere invisibile fino a lunedì”. In tutto questo tempo, da quando ha annunciato il suo ritiro, lo spagnolo non si è pentito, né lo fa ora, perché crede che sia arrivo il tempo dei saluti. “E’ questo il momento giusto. Ora la Formula 1 è un po’ diversa da quello che stavo sognando o da quella che è stata quando ho iniziato. Ho avuto la fortuna di correre per i Top Team, vincendo due Mondiali, effettuando 97 podi, quindi grazie alla Formula 1 ed ai fan. Continuerò nel WEC, poi farò la 500 Miglia di Indianapolis, avrò nuove sfide, ma vedrò sempre la Formula 1. Spero di andare ad un paio di Gran Premi, ma come un turista, non come un pilota. Continuerò a godere della magia di questo sport”, ha così concluso.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button