Curiosità dalla F1

Formula 1 | Ferrari vincente? Sì, ma con la ricetta Flavio Briatore!

Secondo l'ex boss della Renault se la Ferrari non aprirà una sua succursale in Inghilterra, faticherà a tornare a vincere in Formula 1

Dopo l’ennesimo errore strategico che ha vanificato il podio di Kimi Raikkonen a Singapore, la Ferrari è stata ancora attaccata da media e appassionati. Anche se la stagione 2016 di Formula 1 avrebbe dovuto rappresentare per il Cavallino Rampante il definitivo ritorno alla vittoria, al titolo di Regina del Circus… ma la Rossa per vincere dovrà aspettare ancora secondo Flavio Briatore. L’ex Team Principal della Benetton prima e della Renault poi, senza mezzi termini ha lasciato intuire che se la Ferrari vuole ricucire il gap dalle inseguitrici ed essere più competitiva deve necessariamente aprire una succursale in Inghilterra.

Lo dico da anni, la Ferrari si è sempre rivelata essere un grande Costruttore, ma deve aprire una sua sede in Inghilterra. Sono tornati a vincere quando hanno ingaggiato una dozzina di ingegneri provenienti dalla Renault. Stando in mezzo alle altre factory di Scuderie come Red Bull, McLaren e Williams sarebbe più facile convincere dei loro tecnici a cambiare squadra – ha commentato Flavio Briatore, intervenuto a Radio Rai – Personalmente credo che la Ferrari non arriverà nemmeno al secondo posto nei Costruttori visto che la Red Bull va parecchio forte nei circuiti tecnici e aerodinamici. Potrebbe vincere solo se la Mercedes avesse dei problemi seri, ma anche in quel caso ho i miei dubbi sul fatto che possa arrivare all’obiettivo“.

Briatore non si è lasciato la possibilità nemmeno di commentare la recente acquisizione della Formula 1 da parte della Liberty Media del magnate John Malone. Secondo l’ex boss della Renault se il Circus vuole sopravvivere deve prendere tutt’altra strada, facendo affidamento sull’esperienza di Bernie Ecclestone che invece, a causa di alcuni dissapori proprio con Malone, potrebbe lasciare già a fine anno: “Hanno pagato solo 700 milioni di dollari, la restante parte dei soldi sarà girato tramite cambi ma nessuno ha parlato del prodotto – ha continuato l’imprenditore italiano – Nessuno si preoccupa del fatto che la Formula 1 non attira più perché è manovrata da regole che nessuno capisce. Stiamo parlando di uno sport dove guadagna un solo team mentre gli altri perdono, non va bene. Una volta avevamo una dozzina di scuderie che davano spettacolo, ora appena tre. Personalmente credo che gli americani primariamente dovrebbero mettere mano ai loro portafogli per sistemare il prodotto, risolvere i problemi. Ovviamente tenendo Bernie Ecclestone“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button