2019Formula 1

Formula 1 | Ferrari abbandonerà di nuovo il marchio “Mission Winnow”

Le leggi anti tabacco sono in contrasto con “Mission Winnow”, in quanto lo sponsor Ferrari è legato all’azienda di tabacco Philip Morris

Una M e una W messe insieme per sembrare una specie di freccia. Un’idea nata da Philip Morris, che pronunciata “Win-Oh” sta a significare più di una pubblicità di sigarette. Spiega André Calantzopoulos, Chief Executive Officer di PMI: “Vogliamo far conoscere al mondo il cambiamento che abbiamo affrontato, condividendo il nostro orgoglio per la trasformazione ottenuta dai dipendenti di PMI. Inoltre, la nostra dedizione verso una scienza e un’innovazione che possano condurci verso un futuro migliore”. Ma succede che se si tratta di un’azienda leader del mondo dei tabacchi, la polemica e la parola legalità sia appostata dietro l’angolo.

Come già avvenuto per il Gran Premio d’Australia le leggi anti tabacco in Canada e Francia hanno costretto la Scuderia Ferrari a rinunciare al marchio sulla livrea della SF90. Ad oggi sappiamo riguarderà le due prossime gare di Formula 1. La squadra italiana ha spogliato la sua auto del suo marchio a Melbourne.

La motivazione è una minaccia di contenzioso da parte del dipartimento nazionale della sanità australiano. Si è ritenuto che il branding una promozione mascherata per la società del tabacco nonché sponsor della Ferrari: Philip Morris. Il team ha eliminato tutti i riferimenti visibili del marchio sulla monoposto e su ogni attrezzatura, anche quella del team, divise incluse. Nel contempo lo sponsor è stato sostituito da un logo speciale che celebra il novantesimo anniversario. La Ferrari seguirà la stessa procedura a Montreal e sul circuito Paul Ricard il mese prossimo.

La Scuderia di Maranello, però resta ferma nel dichiarare che lo sponsor “Mission Winnow” resterà comunque quello principale nella stagione 2019. Tecnicamente La parola “winnow” è stata selezionata perché descrive perfettamente il percorso preciso e metodico che PMI sta seguendo per raggiungere la sua ambiziosa visione di un mondo senza fumo. Questa anche la ragione per la quale il team del Cavallino Rampante è certa del proseguimento del rapporto con il suo sponsor di punta.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close