Formula 1

Formula 1, Fernando Alonso: «Speriamo che nel 2017 di lottare per il titolo»

Nonostante non abbia ancora raggiunto i risultati che si aspettava Fernando Alonso guarda con positivismo al futuro della McLaren. Dopo il fallimentare 2015 dove la scuderia di Woking ha chiuso al nono posto della classifica Costruttori davanti appena alla Manor, fanalino di coda, anche se i miglioramenti ci sono stati non si può nascondere che la McLaren sia ancora lontana dalla lotta per il vertice. Nel 2016 Fernando Alonso è riuscito a portare in Q3 la sua MP4-31 in ben tre occasioni ed è riuscito a ottenere 18 punti, molto più dei 9 complessivi, ottenuti in coppia con Button, della passata stagione. Ma se la McLaren vuole tornare a dire la sua nel prossimo futuro deve accelerare il proprio sviluppo.

«La vettura si sta comportando bene e la squadra sta continuando a lavorare nella giusta direzione. Abbiamo ancora molto da fare perché vogliamo vincere, vogliamo essere campioni del mondo e ora, siamo più vicini al nostro obiettivo – ha commentato Fernando Alonso a Londra, in occasione dell’annuncio della nuova partnership tra McLaren e Michael Kors – Penso che questa sia una stagione importante per noi, abbiamo imparato molto. Spero che il prossimo anno possiamo fare il passo definitivo lottando per il campionato. Siamo orgogliosi dei progressi fatti fino ad ora ma sappiamo benissimo che per essere campioni dobbiamo fare molto di più. La strada intrapresa è quella giusta, dobbiamo essere ottimisti per il 2017 ma dobbiamo accelerare in qualche modo il progresso».

Anche se i miglioramenti della McLaren sono evidenti, gli avversari non stanno a guardare. Con la Mercedes che ha portato novità in quasi tutte le gare del 2016 e con Ferrari e Red Bull che stanno provando in tutti i modi a chiudere il gap dalle Frecce d’Argento per la McLaren e per Fernando Alonso è dura: «Siamo ancora alcuni cavalli dietro la concorrenza. Entro la fine dell’anno abbiamo la necessità di diminuire il divario dagli altri concorrenti e sperare che in inverno, grazie alle novità regolamentari, possa sparire – ha continuato il pilota spagnolo – Se il gap resterà immutato da qui a fine anno, sarà impossibile riuscire a colmarlo completamente in inverno. Il nostro obiettivo è avvicinarci alla Mercedes, la potenza dominante».

Non si può negare che troppe scelte sbagliate abbiano condizionato la carriera in Formula 1 di Fernando Alonso ma lo spagnolo non si pente delle decisioni: «Ho imparato a non guardarmi indietro. Non posso cambiare il passato – ha ammesso l’ovietense – Sono orgoglioso di ciò che ho fatto e ho commesso errori ma ho avuto anche tanta sfortuna. Dopo 15 anni di Formula 1 ho vinto due titoli, ho corso per le scuderie più prestigiose e ho progetti futuri. Tutto ciò è molto più di quanto immaginassi».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button