2017Dichiarazioni dei Piloti

Formula 1 | Esteban Ocon ha chiamato Toto Wolff per avere un consiglio sulla situazione creatasi con Sergio Perez

Esteban Ocon dopo gli scontri avvenuti in pista con Sergio Perez, ha chiesto consiglio alla Mercedes e specialmente a Toto Wolff su come comportarsi

Topics

Esteban Ocon ha dichiarato di aver chiesto al Team Principal della Mercedes, Toto Wolff, un consiglio su come comportarsi con il suo compagno di squadra alla Force India, Sergio Perez, dopo i loro scontri in pista avvenuti in questa stagione. Il duo si è toccato due volte a Spa, con Esteban Ocon che sosteneva che Sergio Perez aveva tentato di ucciderlo e con il messicano che ha affermato che si era soltanto difeso. Tutto ciò è accaduto dopo che Sergio Perez ed Esteban Ocon hanno avuto da ridire in Canada, si sono urtati in Azerbaijan e nuovamente in Ungheria, con i capi della Force India che hanno imposto ordini di scuderia dopo lo scontro avvenuto Spa.

Dopo la gara in Belgio, Esteban Ocon ha chiamato Toto Wolff per avere dei consigli. I due hanno discusso di come questi incidenti aumentino la tensione, in particolare lo sa bene Toto Wolff che specialmente nella scorsa stagione aveva avuto a che fare con la difficile relazione tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg, quando erano compagni di squadra della Mercedes. A riguardo il pilota francese ha dichiarato: “La prima cosa che ho fatto è stata chiamare Toto Wolff per capire come ha affrontato la situazione tra Lewis e Nico. Ho chiesto un consiglio e in Mercedes erano lì pronti per aiutarmi. Ho avuto il loro punto di vista ed anche quello della Force India”.

“È sempre utile avere punti di vista diversi, ma soprattutto è importante avere quello della Mercedes, perché essendo Campioni del Mondo sapevano perfettamente cosa consigliarmi. Non entrerò nei dettagli riguardo al consiglio ricevuto, ma è stato un buon aiuto”. Esteban Ocon che ha concluso la stagione ottenendo l’ottavo posto nella Classifica Piloti, ha detto che lui e Sergio Perez avevano messo gli incidenti avvenuti da parte, anche per il bene del team, infatti ha concluso affermando: “È importante avere rispetto reciproco, anche per la squadra è importante che ci sia una buona atmosfera, in quanto dobbiamo lavorare insieme per sviluppare correttamente la monoposto. Forse non andremo in vacanza insieme, ma andiamo d’accordo”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!