2019Formula 1

Formula 1 | David Coulthard: “Quest’anno più facile gestire la pressione per Leclerc”

L’ex Formula 1 David Coulthard si è detto convinto che le responsabilità sulle spalle di Sebastian Vettel siano ben maggiori rispetto a Leclerc

Topics

L’arrivo di Charles Leclerc in Ferrari ha creato molte pressioni su Sebastian Vettel, autore di diversi errori nell’ultima stagione. Mentre Kimi Raikkonen si era rivelato un compagno meno complicato da avere in squadra, l’approdo di Leclerc ha avuto un impatto diverso.

Per il giovane monegasco al momento la pressione è decisamente inferiore rispetto al quattro volte campione del mondo tedesco. Nel caso in cui l’ex Sauber non riesca a battere Sebastian avrà comunque l’alibi di esser stato battuto da un pluricampione del mondo, mentre nel caso in cui riesca a batterlo si tratterà pur sempre di un’impresa.

Ed è così che Sebastian Vettel, durante tutta questa stagione, sarà facilmente giudicato in negativo in caso di sconfitta contro il giovane pilota monegasco. E’ di questa opinione l’ex Formula 1 David Coulthard che non dimentica quanto dimostrato da Sebastian Vettel negli ultimi anni:

“Charles fa quello che deve fare”, ha dichiarato ad Auto Bild. “Vuole essere più veloce e se vede uno spazio, prova ad entrare. Sebastian ha un altro obiettivo: rendere la Ferrari una macchina vincente, quindi qui abbiamo a che fare con due diversi tipi di pressione.”

“Seb deve vincere, tutto il resto non è sufficiente, mentre per Charles è più facile, deve solo essere più veloce di Sebastian e dimostrare di poter battere un quattro volte campione del mondo. Sebastian ha avuto una fase senza stress con Kimi; la Ferrari sarebbe stata per confermare Kimi.”

Charles offre emozioni ed è ciò che la Ferrari rappresenta nella sua storia. Vogliamo tutti le durissime battaglie di squadra, come Senna con Prost, come Lewis con Nico, e ora Charles con Seb.”

“Se dai un’occhiata alla Red Bull in questa stagione, Max Verstappen ha avuto zero pressioni da Pierre Gasly e questo non ha prodotto niente. Questo è negativo.”

“Hanno persone molto brave ed hanno il budget per fare questo, ma il problema è che Mercedes fa un lavoro fantastico” – ha aggiunto l’ex McLaren. “Certo, Sebastian non è più così giovane, ma è comunque un grande campione, è ancora molto veloce.”

“Sebbene Charles possa essere il futuro della Formula 1 assieme Max Verstappen, non è più veloce di Sebastian. Questo è un dato di fatto. Come ho detto, Sebastian ha più pressione e anche lui lo sa: Sebastian deve vincere il campionato del mondo, Charles deve solo dimostrare di essere migliore rispetto a Sebastian. Certo che è molto più facile, ma sono convinto che Sebastian sia in grado di gestirlo.”

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Back to top button