Formula 1

Formula 1 | Mattia Binotto: “Priorità a chi ha più esperienza”

Binotto continua a difendere la strategia della Ferrari di dare la priorità a Vettel

Una pre-stagione da sogno non ha confermato le aspettative in casa Ferrari, che si è ritrovata ad inseguire la Mercedes in tutte le prime cinque corse dell’anno. Le prestazioni della SF90 hanno messo in rilievo una buona velocità nei rettilinei, ma i tratti misti si sono rivelati il vero tallone d’Achille. Nell’ultimo settore a Barcellona, la Ferrari accusava il maggiore gap dalla Mercedes, ed era proprio in virtù della presenza di tornantini stretti e tratti guidati. Per questo la tappa di Monaco, sulla carta, non dovrebbe sorridere troppo alle Rosse.

Oltre a questo, è affiorato in modo inequivocabile il problema legato alla gestione dei piloti. Charles Leclerc si è rivelato una spina nel fianco per Vettel, il cui rischio è ripiombare nella spirale del 2014. Per questo, la Ferrari ha scelto di tutelare il tedesco, favorito in più occasioni nel confronto con Leclerc.

A Barcellona, Vettel e Leclerc viaggiavano su un ritmo simile. La prima volta è stato il monegasco ad avere il via libera per sopravanzare il tedesco, ma successivamente è avvenuto il contrario, con Charles che ha ceduto la quarta piazza al più veloce Vettel. Una strategia, quella Ferrari, mirata a non compromettere l’equilibrio interno al team.

“Per vincere o crerare un gruppo con una mentalità vincente, prima di tutto ci vuole serenità – ha commentato Mattia Binotto – Siamo qui per affrontare le sfide con la mentalità giusta e per questo dobbiamo essere ambiziosi. Non siamo qui a fare numero”.

“Il nostro obiettivo principale è massimizzare la quantità di punti da guadagnare in gara. Dobbiamo essereconsapevoli che abbiamo due piloti fortissimi, ma con due livelli di esperienza diversi. Credo che ciò che stiamo facendo sia giusto. Quando c’è una situazione di incertezza, la priorità va a sempre a chi ha più esperienza” ha concluso il team principal Ferrari.

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio