Formula 1

Formula 1 | Christian Horner sulle trattative regolamenti 2021: “È un pò simile alla Brexit”

La Formula 1 si appresta ad affrontare un nuovo regolamento 2021. Christian Horner paragona la situazione alla Brexit

La Formula 1 si appresta ad affrontare vari cambiamenti importanti nel 2021, con un nuovo regolamento che riguarda il motore, l’aerodinamica e la ridistribuzione dei montepremi con un nuovo limite di budget. Negli ultimi mesi, Liberty Media, la FIA e i team della Formula 1 hanno speso tempo a dibattere i nuovi regolamenti incontrando non poche difficoltà, persino ad ottenere consensi.

A proposito di questa situazione ne ha parlato Christian Horner in una dichiarazione per Crash.net, che l’ha voluto simpaticamente paragonare all’attuale momento vissuto in Gran Bretagna con la Brexit: È un pò simile alla Brexit. Le cose vengono prima messe sul tavolo e poi tolte da lì. Ma abbiamo bisogno che qualcosa sia fatto, dato che il tempo scorre velocemente.”

La speranza di Horner e sicuramente di molti addetti ai lavori e tifosi è che non appena tutto sarà deciso e fatto, Formula 1 Horner regolamenti 2021le nuove regole non solo riesca a mettere fine al dominio Mercedes ma possa anche ridare enfasi ai piloti.

“Inevitabilmente ci saranno team che saranno d’accordo ed altri invece no. Ma la speranza che queste novità possano indurre maggiormente il pilota ad essere una variabile importante rispetto a quanto attuale lo sia,” ha così spiegato il suo pensiero il Team Principal della Red Bull.

“Questo è ciò di cui la Formula 1 ha disperatamente bisogno. Ha bisogno di piloti più che di stars, che sappiano guidare le macchina attuali e allo stesso tempo poter assistere a gare con più sfide ruota a ruota, eccitanti, imprevedibili, e non come quelle che vediamo attualmente, con molti team che stanno diventando troppo bravi a prevedere come andrà a finire il weekend con gli aggiornamenti che portano.”

Ed in conclusione: Tanto di cappello a Mercedes, hanno fatto un lavoro migliore rispetto a tutti noi, e merita l’attuale posizione che occupa, ma speriamo che i regolamenti tecnici possano dare al pilota il compito di mescolare le carte e che possa introdurre più varianti.”

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio