Formula 1

Formula 1 | Honda introdurrà il quarto motore a Monza

Honda continua a lavorare sodo sulla power unit, dopo aver vissuto un weekend di alto livello a Montecarlo

Honda è riuscita a piazzare le quattro vetture a cui offre i motori nelle prime otto posizioni in qualifica a Montecarlo, con Max Verstappen che, non fosse stato per la penalità di cinque secondi, avrebbe terminato al secondo posto il GP di Monaco a un soffio da Lewis Hamilton. Sarebbe stato il miglior risultato per la casa nipponica da quando è tornata in Formula 1 nel 2015. Ma questo non basta per la Honda, che in occasione del Gran Premio d’Italia sfornerà il quarto motore, dotato di alcune evoluzioni.

Lo ha fatto sapere Helmut Marko, che crede molto nei progetti della casa giapponese. “La stagione è ancora lunga e stiamo progredendo. Abbiamo trovato la soluzione ai nostri problemi, però quando la Mercedes ha usato il ‘party mode’ in Q3, all’improvviso abbiamo pagato tre decimi solo nel primo settore ha lamentato Marko, che richiama quindi la Honda a colmare questa lacuna.

L’obiettivo è sempre quello di avvicinarsi a Mercedes e Ferrari e dare loro filo da torcere fino ai secondi finali della Q3. Un obiettivo che la Red Bull aveva già provato a raggiungere con Renault e che ora mette di nuovo nel mirino contando sulla Honda. Abbiamo sottovalutato i passi avanti di Mercedes e Ferrari durante l’inverno. A Monza porteremo il nostro quarto motore, con importanti miglioramenti. Se i progressi saranno grandi, allora varrà la pena di subire una penalità sulla griglia di partenza per la nuova unità. Dai nostri dati, crediamo che sarà un bel passo in avanti” ha concluso Helmut Marko.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close