2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Carlos Sainz non prevede problemi e tensioni con Lando Norris

Carlos Sainz, che nel 2019 avrà come compagno Lando Norris, non crede che ci saranno i problemi che lo hanno visto protagonista con Max Verstappen in Toro Rosso

Topics

In questa Formula 1 che si sta sempre più ringiovanendo con l’avvento dal 2019 di piloti molto giovani, la nostra lente d’ingrandimento non può non soffermarsi su una delle coppie piloti più giovani: quella della McLaren, formata dallo spagnolo Carlos Sainz e dall’inglese Lando Norris. Il team di Woking, che sta vivendo uno dei momenti più difficili della propria storia sportiva, ha deciso di puntare su due giovani talentuosi per provare a tornare al vertice e lottare per traguardi molto più ambiziosi rispetto a quelli cui sono stati abituati nelle ultime stagioni.

Se per Lando Norris il 2019 sarà il suo “anno zero” in Formula 1, lo stesso non possiamo dire di Carlos Sainz, che nonostante la sua giovane età ha già una discreta esperienza coltivata soprattutto nel team che lo ha lanciato tra i grandi, la Toro Rosso. Arrivato con ottimi propositi nel 2015, Carlos Sainz è subito chiamato al confronto con un’altra stella nascente: Max Verstappen, anch’egli giovanissimo e spinto dalla Red Bull che ha puntato molto su di lui. Il loro anno di convivenza non è stato sempre rose e fiori e i numerosi momenti di tensione sono conseguenza di una rivalità durissima, con entrambi orientati verso l’obiettivo di un sedile Red Bull.

La line up McLaren del 2019 vedrà schierati due giovani piloti, entrambi al primo anno nella scuderia. Situazione che ricorda quella vissuta a Faenza nel 2015, con Sainz e Verstappen. Proprio il giovane spagnolo ha parlato della possibilità di rivivere con Norris le vicende passate con l’olandese. “Di certo credo che questa coppia andrà meglio rispetto alla Toro Rosso. Mi aspetto di avere una situazione molto simile a quella con Nico alla Renault”. Secondo Sainz dunque non ci sarebbe il pericolo di vivere momenti di tensione ed aspre rivalità in vista del 2019.
“Ovviamente Nico era già alla Renault un anno prima di me. Alla McLaren è il primo anno sia per me che per Lando: probabilmente io con molta più esperienza, ma stiamo entrambi partendo da zero. Penso che ciò ci consentirà di ricominciare ed essere allo stesso livello”.

Sainz ha inoltre definito ottimo il suo rapporto con Nico Hulkenberg, e si augura che in McLaren possa essere lo stesso con Norris: “Sono sicuro che sarà molto simile a come è stato alla Renault. Ho avuto un ottimo rapporto con Nico, abbiamo guidato entrambi molto bene in pista, tirando avanti la squadra. Il fatto che siamo stati così vicini in ogni qualifica ha aiutato il team a segnare molti punti domenica”.
Ai vertici del team si augurano che questa giovane accoppiata possa farli risalire e lo stesso Sainz si è dichiarato fiducioso, oltre che per il rapporto con Norris, anche per il futuro del team inglese: “Sarà sicuramente un nuovo inizio per la McLaren e sono fiducioso per il nuovo anno”.

Topics
Pubblicità

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Altri articoli interessanti

Back to top button