Gran Premio Cina

Formula 1: Boullier ottimista su Alonso, lo spagnolo “molto motivato”

Il Team Principal McLaren-Honda Eric Boullier ha confermato l’ottimismo di Alonso riguardo il suo ritorno in pista nel prossimo gran premio in Cina.

Lo spagnolo non ha potuto disputare la gara in Bahrain a causa dei traumi riportati nello spaventoso incidente accaduto a Melbourne: gli esami, infatti, avevano evidenziato la frattura di una costola.
Durante il weekend, Alonso ha provato ad appellarsi ai medici affinché dessero il via libera per correre, ma il tentativo è fallito e la decisione è rimandata al prossimo giovedì prima delle prove libere a Shanghai.

A rassicurare i fan ci ha pensato Boullier, quando gli è stato chiesto se il due volte campione del mondo sarà in grado di gareggiare lui ha risposto:

Penso di si. Anche se ha ancora delle TAC da effettuare, che poi saranno analizzate dalla FIA e avremo il via libera.”

A prendere il posto dello sfortunato Alonso in Bahrain è stato Stoffel Vandoorne: il giovane belga, arrivato dal Giappone all’ultimo minuto, ha sorpreso tutti con la sua performance a Sakhir, rubando la scena al compagno di squadra Button e ottenendo i primi punti della stagione per la McLaren.

Stoffel non può che migliorare. Se dovesse sostituire qualcuno e correre ancora, cosa che non ci auguriamo, sarebbe subito pronto.” ha affermato Boullier riguardo il debutto del campione GP2.

 Nei giorni del gran premio Alonso è rimasto vicino al team, nonostante l’impossibilità di scendere in pista: lo spagnolo ha voluto fare da guida al rookie Vandoorne. La prestazione del belga e della sua McLaren hanno contribuito a dare una motivazione in più al pilota per il suo ritorno a Shanghai, queste sono state le sue dichiarazioni:

Il team è fantastico, miglioriamo giorno dopo giorno e vogliamo tornare sul podio nel 2016.”

Riguardo questo periodo della sua carriera, ha aggiunto:

Mi sto godendo la F1, sono molto motivato e mi sento privilegiato a correre con una squadra come la McLaren.

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio