2018Formula 1

Formula 1 | Arrivabene allontana l’addio di Binotto: “Voci messe in giro per destabilizzarci”

Maurizio Arrivabene, alle Finali Mondiali Ferrari, ha anche voluto dettare la linea della Rossa: stabilità la parola d’ordine

Topics

L’ormai consueta giornata dedicata alla Ferrari, svoltasi ieri sul circuito di Monza, ha portato uno show fatto di sorpassi e spettacolari incidenti, nelle Finali Mondiali dei vari trofei assegnati proprio nella giornata di domenica. Alle giornata dedicata alla Rossa non poteva mancare Maurizio Arrivabene, al quale è stato chiesto circa un possibile addio di Mattia Binotto, voce fattasi insistente nei giorni scorsi.

E’ stata secca la replica del team principal Ferrari, che ha voluto spegnere sul nascere ogni possibile insinuazione circa l’addio di Mattia Binotto, direttore tecnico della scuderia:

“Facciamo chiarezza una volta per tutte. Le voci su Mattia sono false notizie, messe in giro per creare instabilità nel team, un tentativo di provare a creare problemi dove non ci sono problemi, e non voglio più commentare false voci.”

“Durante questa stagione ci sono stati molti tentativi di destabilizzazione, a volte con storie sui piloti, altri sui tecnici.”

Una battuta anche sul futuro del suo incarico: “La mia posizione? chiedete all’amministratore delegato Camilleri.”

Riguardo all’attuale gruppo di lavoro, Arrivabene ha voluto precisare come in casa Ferrari si voglia guardare a possibili nuovi innesti più che a dolorosi addii:

“Nessuno ha mai parlato di addii, forse possiamo parlare di rinforzi – ha detto Arrivabene. “Ma ci vuole tempo, ci penseremo la prossima stagione. Oggi la squadra è questa, ed è una squadra buona e compatta.”

“Se ci saranno rinforzi arriveranno senza fretta, lo sottolineo e non è detto che dovremo averli. La linea è quella della stabilità, se ci sono aggiunte non minano la solidità del gruppo esistente.”

“Una squadra che lavora ha bisogno solo di rinforzi, non di rivoluzioni. Personalmente, non ho mai creduto nelle rivoluzioni, ma nell’evoluzione. “

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti