2018Formula 1

Formula 1 | Il GP d’Olanda potrebbe tornare a Zandvoort: sponsor pronti a investire nel progetto

In prima fila per riportare la Formula 1 in Olanda ci sarebbero grandi multinazionali come Heineken, Shell, Randstad ma anche piccole aziende del livello della Exact

Topics

Grazie a Max Verstappen non si può di certo nascondere che l’Olanda sia tornata a interessarsi, e tanto, alla Formula 1 tanto che nei giorni scorsi si era tornato a parlare del possibile ritorno a correre sul circuito di Zandvoort in calendario dal 2020.
Nonostante inizialmente sia stato fatto anche il nome di Assen, stando alle ultime indiscrezioni sembrerebbe che la candidatura della pista di Zandvoort sia in una fase più avanzata.
Per arrivare alla conclusione positiva di questo progetto si sarebbe rivelato fondamentale l’appoggio e il coinvolgimento di importanti aziende olandesi quali Heineken, Shell, Randstad, Jumbo, Exact e Ziggo, intente nel lavorare assieme per raccogliere i fondi necessari con lo scopo di riportare il Mondiale di Formula 1 in Olanda.

Saremmo davvero felici se la Formula 1 potesse tornare nei Paesi Bassi – ha raccontato Algemeen Dagblad, portavoce di Heineken – Siamo un’azienda olandese, Zandvoort è la spiaggia di Amsterdam e soprattutto stiamo già sponsorizzando la Formula 1 quindi il nostro impegno sarebbe ovvio“.

Un altro importante candidato per sostenere il ritorno della classe regina del Motorsport in Olanda è sicuramente Shell, già partner tecnico della Ferrari che a giugno scorso ha annunciato una sponsorizzazione triennale proprio con Zandvoort.
E da meno non sono nemmeno gli sponsor personali di Max Verstappen, come Exact che, nonostante le risorse limitate rispetto ad altri candidati, sarebbe disposta a entrare nel progetto: “Non siamo una multinazionale al livello di Heineken o Shell, ma vogliamo capire meglio se c’è qualcosa che possiamo fare“, ha reso noto un portavoce.

Una cosa è certa: le trattative tra Liberty Media e il circuito sembrano trovarsi già a uno stadio avanzato e qualche informazione in più potrebbe già arrivare nelle prossime settimane.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti

Back to top button