Gran Premio Stati Uniti

Formula 1, ad Austin la Sauber festeggerà il suo 400esimo GP

Il prossimo Gran Premio degli Stati Uniti rappresenterà un momento molto importante nella storia della Sauber. Il team di Hinwil, proprio in occasione della prossima gara di Austin festeggerà i suoi primi 400 Gran Premi di Formula 1. Una storia incredibile per un team che, fin dalla sua prima apparizione in occasione del GP del Sudafrica del 1993, è riuscito a portare a casa la bellezza di 808 punti totali. JJ Lehto e Karl Wendlinger furono i piloti che per primi portano a debutto su una pista di Formula 1 la Sauber. Da allora sono stati 25 piloti di 14 diverse nazionalità a portare in alto i colori della scuderia svizzera.

Una realtà importante per questo sport che però ha avuto i suoi momenti difficili e che si vista acquisire da parte di BMW, prima del ritiro del marchio tedesco a fine 2009. Una ritirata improvvisa che ha segnato l’inizio dei guai finanziari per la Sauber, una delle realtà più longeve del paddock. L’importante traguardo dei 400 GP è stato festeggiato dalla scuderia di Hinwil sul sito ufficiale del team dove sono comparse le dichiarazioni di alcuni fra gli ex piloti più importanti che hanno corso per la Sauber.

Sicuramente il portacolori che è ancora presente oggi nel cuore degli appassionati di Formula 1, anche se non bazzica più la Categoria è Robert Kubica, lo sfortunato polacco che ottenne il suo unico successo in Formula 1 in occasione del GP del Canada 2008: «La mia vittoria a Montreal è qualcosa che ricorderò per sempre – ha commentato il polacco attualmente impegnato nel Mondiale Rally – Non solo per me ma credo per la squadra. Auguro alla Sauber il meglio per il suo futuro». E proprio in occasione di un traguardo così importante Raffaele Marciello, pilota della Ferrari Driver Academy e tester per la Sauber, avrà l’opportunità di calarsi nuovamente nell’abitacolo della C34 in occasione delle prime prove libere del venerdì. L’italiano prenderà il posto di Felipe Nasr e, dopo le precedenti apparizioni in Malesia, Spagna e Gran Bretagna, avrà l’occasione di proseguire il suo programma di apprendistato in Formula 1.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close