Eventi

Finali Mondiali Ferrari 2022: la fotogallery da Imola

L’ultima giornata dell’evento dedicato al Cavallino Rampante, raccontata in una gallery di foto

L’Autodromo Enzo e Dino Ferrari ha ospitato l’edizione 2022 delle Finali Mondiali Ferrari. Gare e spettacoli in pista e dal cielo. Star della giornata, la nuova Hypercar e la 296 GT3

Domenica 30 ottobre caratterizzato da cielo sereno e un insolito caldo autunnale, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola si è tenuto l’ultima giornata delle Finali Mondiali Ferrari 2022. Numerosi appassionati, tra tifosi e i tesserati degli Scuderia Ferrari Club hanno raggiunto il circuito, affollando tribune e paddock, per assistere all’evento che da diversi anni Ferrari organizza per festeggiare l’anno agonistico delle varie categorie. Presenti piloti ed ex piloti tra cui Ivan Capelli e René Arnoux, alcuni dipendenti e personalità della dirigenza della Ferrari, tra cui l’amministratore delegato Benedetto Vigna.

La giornata ha visto scendere in pista diverse categorie, con le gare della Coppa Shell Am, la Coppa Shell e il Trofeo Pirelli insieme agli Am. Il momento più atteso è stato il Ferrari Show, con Giancarlo Fisichella, Andrea Bertolini, Davide Rigon e Olivier Beretta, che hanno dato vita a una spettacolare esibizione al volante di due F60 e due SF71H, tra giri di pista in formazione e gli immancabili donuts di fronte ai tifosi, che hanno accolto con grande festa e partecipazione. Il tutto mentre, nei cieli facevano la loro comparsa alcuni aerei dell’Aeronautica Militare con alcune acrobazie.

Grande attesa per la 499P che fa già sognare i tifosi

Star della giornata, sono state le nuove Ferrari che faranno il loro debutto nel 2023, nei campionati WEC e Gran Turismo, come la Le Mans Hypercar 499P e la 296 GT3, quest’ultima sarà l’erede della 488 GT3. Le due nuove creature della Scuderia di Maranello, sono scese sul tracciato del Santerno, accolte da grande entusiasmo, curiosità dal pubblico presente. La 499P con livrea e loghi vintage, è l’erede della 312PB del 1972 e segna il ritorno del Cavallino della massima categoria del WEC e alla 24 Ore di Le Mans dopo 50 anni.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio