Formula 1

Ferrari: superato il crash test. Le novità del 2020

Si avvicina la nuova stagione e la Rossa ha svelato quali saranno i cambiamenti sulle vetture di Vettel e Leclerc

Ancora un mese di attesa e scopriremo il nuovo volto della monoposto di Maranello. Nel frattempo, è giunta notizia del superamento dei crash test del telaio Ferrari e di quali saranno le principali novità della vettura che verrà presentata l’11 febbraio

Alle porte di Milano, Ferrari ha superato al primo tentativo le quindici prove richieste dalla FIA per l’omologazione del telaio.
Come riporta it.motorsport.com, nella stessa sede di Bollate, alla periferia del capoluogo lombardo, due settimane fa l’Alfa Romeo ha fallito il crash test frontale e, per questo, sarà richiamata al banco di prova dopo aver apportato le dovute modifiche tecniche e strutturali alla vettura.
La monoposto di Maranello può dunque continuare la propria evoluzione e prepararsi per la presentazione ufficiale, prevista per l’11 febbraio.

LE NOVITA’ TECNICHE DEL CAVALLINO RAMPANTE

Il 2020 non sarà un anno di stravolgimenti; per quello, bisogna attendere il 2021, quando vetture e regolamenti subiranno cambiamenti radicali, che daranno un nuovo volto alla Formula 1.
Ma anche la stagione che si avvicina porterà modifiche apprezzabili sulle monoposto. Gli uomini di Maranello stanno infatti lavorando a un cambio più corto, al controllo idraulico delle sospensioni e a un assetto diverso della Rossa in curva.

Il controllo idraulico delle sospensioni risulterà utile all’aumento del carico aerodinamico in curva, a basse velocità;  il retrotreno invece andrà a schiacciarsi con l’aumento della velocità e della spinta verticale.
L’obiettivo è anche quello di avere una Ferrari meno nervosa in staccata, evitando così di stressare le gomme e provocare una loro repentina e prematura usura.
Vedremo dunque una monoposto non troppo diversa da quella che abbiamo lasciato lo scorso anno ad Abu Dhabi; ma certamente con queste modifiche i tecnici Ferrari si aspettano dei notevoli miglioramenti e un miglior feeling tra piloti e vettura.
Il 15 marzo non è poi così lontano. Manca sempre meno al primo spegnimento dei semafori della nuova stagione.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button