DichiarazioniFormula 1Gran Premio Emilia Romagna

Ferrari al passo con Red Bull? Marko: “Non penso proprio”

Verstappen domina a Imola e il distacco da Leclerc diventa sempre minore

Red Bull domina con una doppietta mentre la Ferrari comincia a sudare freddo. Marko è fiducioso nella rimonta

Weekend da dimenticare per la Ferrari dopo la doppietta Red Bull che ha messo a tacere la gioia dei tifosi che hanno colorato di rosso Imola anche sotto una forte pioggia. Sainz, appena rinnovato il contratto fino al 2024, vede per la seconda gara di fila andare tutto in fumo. Ricciardo lo colpisce alla posteriore sinistra al Tamburello e lo spagnolo finisce nella ghiaia dove termina la sua gara. Una sfortuna dopo l’altra per Carlos che non riesce a dimostrare le proprie capacità e deve tornare a casa senza punti. Non bastano le scuse di Daniel Ricciardo che si è recato personalmente all’hospitality Ferrari.

Problemi per tutti in casa Ferrari

Anche per Charles Leclerc quello del GP dell’Emilia Romagna è un fine settimana da dimenticare. Non solo è stato bruciato in partenza da Verstappen ma è anche scivolato dal terzo posto al sesto nel giro 54 dopo un lungo inseguimento per cercare di prendersi la posizione su Sergio Perez. Il monegasco ha preso troppo cordolo nella Variante Alta ed è finito in testacoda sbattendo contro il muro. Leclerc è comunque riuscito a ripartire e a concludere la gara in sesta posizione.

Norris, che si trovava estremamente lontano dalla top 3 dato un distacco non indifferente da Charles, ha approfittato dell’errore ed è salito sul podio (seconda volta consecutiva a Imola e primo podio stagionale). Il Toro è arrivato a Imola con significativi aggiornamenti che hanno portato sia Max che Perez a cementare la prima e seconda posizione già dai primi giri. Complice un pit stop non ottimale, Charles non è riuscito a superare Checo. Il Ministro della Difesa messicano, come ormai è scherzosamente chiamato Sergio viste le agguerrite battaglie per difendere il compagno e non lasciar passare nessuno, ha colpito un’altra volta. Verstappen nel mentre si è goduto il panorama, vista la gara che ha praticamente corso da solo, finendo anche per doppiare il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Anche per lui un disastroso weekend, P13 mentre per Russell P4.

Helmut Marko non crede proprio che la Ferrari manterrà il comando della classifica piloti e costruttori. Il divario tra Max e Charles sta diminuendo sempre più. Il neo campione è ormai a soli 27 punti dal monegasco, visti i 34 punti totalizzati nel weekend (8 di sprint race, 1 per il giro veloce e 25 per la prima posizione in gara). “É un risultato molto importante dopo i nostri problemi al motore in Bahrain e in Australia” ha affermato Marko a Sky Sport dopo la vittoria di Max: Dimostra quanto siamo competitivi.

Vittoria sicura per Marko

A Helmut è stato chiesto se la Ferrari riuscirà a tenere il passo, stando davanti a Red Bull, Marko ha dichiarato: Non penso proprio. Vedo che più pressione mettiamo, più loro fanno errori” e conclude: “Voglio una competizione pulita con Ferrari. Il campionato è ancora lungo e spero di non dover arrivare a vincere all’ultima gara come l’anno scorso”. Più un dardo che una frecciatina quella di Marko che si aspetta di superare facilmente il Cavallino nelle prossime gare per portare a casa un titolo che, alla quarta gara stagionale, già considera suo.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.