DichiarazioniFormula 1

Coulthard: “La Formula 1 potrebbe tornare presto”

L’ex pilota britannico è convinto che il Circus potrebbe riaprire i battenti molto prima del previsto, anche se potrebbe considerare l’opzione dei Gran Premi a porte chiuse

Dopo le dichiarazioni di Ecclestone sulla possibilità di annullare il mondiale 2020, l’ex pilota ha rilasciato delle dichiarazioni che si muovono in direzione completamente opposta, sulla linea di quanto FIA e Liberty Media stanno cercando di fare

Da un lato abbiamo l’ex patron della Formula 1 che invita i nuovi proprietari a gettare la spugna e ad annullare in toto la stagione. Dall’altro, invece, abbiamo un David Coulthard molto più positivo, che si schiera dalla parte di un molto vicino ritorno in pista.  Nonostante le prime otto gare siano state falcidiate a causa dell’espandersi dell’epidemia di coronavirus, il vice campione del 2001 è fiducioso che a breve le monoposto potranno tornare a correre.

UN MONDIALE A PORTE CHIUSE?

Allo stato attuale, la Formula 1 non è destinata a vedere l’apertura ufficiale fino a metà giugno. La data provvisoria di inizio del mondiale sarebbe il Gran Premio del Canada, anche se nulla è ancora stato deciso. Tuttavia, considerando anche diversi altri eventi sportivi ancora in programma nonostante il coronavirus, Coulthard è convinto che anche la Formula 1 possa proseguire, probabilmente anche senza la partecipazione dei fan.

Credo davvero che gli eventi sportivi torneranno molto prima di quanto ci si aspetti, più velocemente dei concerti o di altri eventi che attirano molte persone. Le gare ricominceranno presto. Penso che il Gran Premio si svolgerà senza spettatori e quindi tornerà molto prima”.

Insomma, quello che Coulthard si auspica è che l’emozione. Dei motori torni molto presto, anche se forse il fatto di svolgere Gran Premi a porte chiuse non sarà accettato di buon grado da tutti. Bisogna anche considerare che i piloti e i team sarebbero comunque esposti al rischio e gli appassionati che già hanno programmato i propri weekend potrebbero non essere troppo contenti di una soluzione simile. Tuttavia, l’ex pilota britannico ha dichiarato a Ziggo Sport che l’ultima parte della stagione potrebbe prevedere il ritorno dei fan sugli spalti.

Le gare si terranno con il pubblico nell’ultima parete della stagione. Ma penso che il successo ci sarà lo stesso, anche senza la presenza dei fan. È un peccato che il Gran Premio dei Paesi Bassi non abbia avuto luogo nelle date prefissate. Tutti stavano aspettando con impazienza una gara degenere e spero che possano fissare una nuova data. Tutto ciò che accade ricorda al mondo che dovremmo stare più attenti”.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button