DichiarazioniFormula 1

Coronavirus: la famiglia Agnelli scende in pista per combatterlo

La famiglia Agnelli e le sue società hanno deciso di donare 10 milioni di euro per supportare la crisi sanitaria causata da COVID-19

Come annunciato dalla Ferrari, la famiglia Agnelli e le sue società hanno donato una somma di denaro per sostenere la crisi da COVID-19.

La crisi mondiale, causata dalla diffusione del Coronavirus, ha spinto molte società e molti personaggi pubblici a mostrare la loro solidarietà. Infatti, in tanti si sono mossi donando ingenti somme di denaro o dando il via ad alcune raccolte fondi.
Un contributo davvero importante è arrivato dalla famiglia Agnelli che ha stanziato una donazione di 10 milioni di euro al Dipartimento italiano della Protezione Civile e a La Stampa-Specchio dei Tempi per aiutare Torino e il Piemonte.

Nella dichiarazione rilasciata dalla casa automobilistica di Maranello, viene dichiarato: “In risposta all’emergenza COVID-19, la famiglia Agnelli e le loro aziende hanno implementato una serie di misure in coordinamento con il Dipartimento della Protezione Civile. L’obiettivo è quello di sostenere il Servizio Sanitario Nazionale italiano, provvedendo alla cura dei malati e all’assistenza verso coloro che la chiedono attualmente o in futuro”.

EMERGENZA CORONAVIRUS: GLI AIUTI DELLA FAMIGLIA AGNELLI

Le iniziative non sono finite qui. EXOR, Ferrari e CHN Industrial, unite alla Fondazione Pesenti e a Ermenegildo Zegna, stanno acquistando 150 respiratori e altro materiale medico-sanitario dall’estero, occupandosi dell’immediato trasporto e dei servizi doganali.
Queste società mantengono anche uno stretto contratto con il Dipartimento della Protezione Civile per mettere a disposizione servizi gratuiti di scouting. Ciò rende possibile l’individuazione di apparecchiature mediche e materiale sanitario sui mercati internazionali.

Invece, la società di noleggio a lungo termine Leasys (FCA Bank) ha messo a disposizione della Croce Rossa Italiana e altre associazioni di volontariato dei mezzi di trasporto per la distribuzione degli alimentari e dei medicinali alle persone più bisognose di assistenza.
Queste iniziative si aggiungo ad alcune campagne già in atto, tra cui la raccolta fondi #DistantiMaUniti promossa dalla Juventus e l’iniziativa #restoascuola. Quest’ultima, proposta dalla famiglia Agnelli e La Stampa-Specchio dei Tempi, ha lo scopo di sostenere la didattica a distanza nelle scuole; in particolar modo per gli studenti che hanno maggior difficoltà di apprendimento.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.