2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

Charles Leclerc: “Battaglie al limite rispettando le regole”

Charles Leclerc afferma che le sue battaglie con Max Verstappen a Silverstone sono state al limite, ma sempre nel rispetto delle regole. Inoltre ha precisato di rispettare le scelte del team, perché fatte appunto per il bene della Ferrari

Topics

La vittoria del Gran Premio d’Austria sembrava nelle mani di Charles Leclerc, ma a pochi giri dalla fine Max Verstappen ha preso il comando della corsa, e alla fine ha ottenuto la vittoria, con un sorpasso ritenuto inizialmente di dubbia regolarità e perciò messo sotto investigazione, seppur poi è stato ritenuto valido, quindi non sanzionato. Tutto ciò ha scatenato polemiche, difficili da mettere a tacere, intanto i due si sono ritrovati nuovamente ruota a ruota, ma stavolta al Gran Premio di Gran Bretagna. Durante la conferenza post gara, il monegasco della Ferrari ha affermato: “E’ stato sicuramente il duello più divertente che abbia mai avuto nella mia carriera in Formula 1”.

“Certo, la mia è ancora ​​una carriera breve, solo un anno e mezzo, ma è stato sicuramente un momento davvero divertente. Penso che l’Austria mi abbia aperto gli occhi per capire fino a che punto possiamo spingerci, perciò sono molto felice di gareggiare così. Penso che ogni pilota voglia correre liberamente e questo è quello che abbiamo fatto durante la maggior parte della gara. Il tutto è stato davvero divertente, sempre al limite e nel rispetto delle regole, anche se credo che ci si debba anche divertire in macchina. Il momento più strabiliante della mia gara è stato sorpassare nuovamente Max, subito dopo che lui mi ha sorpassato”, ha così aggiunto Charles Leclerc.

Ma mentre il monegasco ha avuto una battaglia pulita con l’olandese, lo stesso non si può dire del suo compagno di squadra Sebastian Vettel, che ha tamponato sul retro la Red Bull di Max Verstappen, durante la loro battaglia. Così il tedesco ha terminato la gara al 16esimo posto, mentre Charles Leclerc ha ottenuto la terza posizione ed adesso si trova a soli tre punti dal suo compagno di squadra in classifica. Alla domanda se ritiene che sia giunto il momento per la Ferrari di puntare su di lui anziché su Sebastian Vettel, il monegasco ha risposto: “Beh, non lo so. Penso che il team agisca sempre innanzitutto per il proprio bene e capisco questa scelta”.

“A volte, ovviamente capita, che un pilota venga avvantaggiato in una gara e l’altro invece venga avvantaggiato in un’altra. Ci sono state più situazioni dall’inizio dell’anno in cui ho dovuto trarre beneficio da qualcosa, ma penso che il team stia sempre guardando i benefici di tutta la squadra ed è così che funzionerà per il resto della stagione” ha così concluso Charles Leclerc.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button