Formula 1Gran Premio Azerbaijan

Chance a settembre per il GP d’Azerbaijan

Il direttore esecutivo del circuito di Baku se le condizioni lo permettessero vorrebbe ospitare la gare a settembre

Nella capitale azera sarebbero favorevoli ad una gara da ospitare a ottobre

I promotori del GP dell’Azerbaigian sperano di riprogrammare la loro corsa entro la prima metà di settembre. Inizialmente la gara era prevista per l’otto giugno come ottavo round della stagione 2020, ma è rientrate nelle prime 10 ad essere annullata a causa della pandemia di COVID-19.

I vertici della Formula 1 sperano di iniziare la stagione il 5 luglio con il Gran Premio d’Austria, che si terrà a porte chiuse, e se anche il Gran Premio dell’Azerbaigian dovesse apparire sul nuovo calendario, la collocazione sarebbe a metà ottobre per una gara che i promotori vorrebbero ospitare prima del 15 settembre.

“Siamo in stretto contatto con il governo dell’Azerbaigian, della Formula 1 e di altre parti interessate”, ha dichiarato il direttore esecutivo del circuito cittadino di Baku Arif Rahimov a MotorsportWeek.com. “In questo momento, vorremmo organizzare una gara, ma dobbiamo fare i conti con gli sviluppi del Coronavirus. Se non si potrà organizzare la corsa nei primi di settembre probabilmente la gara non si svolgerà più”.

“Abbiamo concordato con la Formula 1 che la gara non dovrebbe essere posticipata oltre la metà di ottobre. Teniamo molto ai nostri fan e apprezziamo la loro esperienza, quindi vorremmo che potessero godersi momenti fantastici a Baku durante il weekend di gara”. Rahimov ha affermato che i tempi di costruzione per preparare il circuito ricavato nelle strade azere possono anche essere ridotti. In più a settembre il clima sarebbe ottimo per ospitare la gara.

“Di solito programmiamo che i lavori inizino 13-14 settimane prima del weekend di gara”, ha aggiunto, “Nella situazione attuale, tuttavia, potremmo provare a ridurlo a 11-12 settimane, il che comporterebbe un programma di costruzione più intenso. Se fossimo in grado di ospitare la gara in un periodo tra metà settembre e metà ottobre, sarei  sicuro di poter raggiungere questo obiettivo, dato che la maggior parte dei lavori di costruzione sarebbe stata da svolgere in estate in condizioni metereologiche decisamente migliore”.

Al momento la metà di settembre è impegnata al Gran Premio di Singapore, ma se la trasferta nella città stato asiatica dovesse saltare, a quel punto potrebbe tornare valida la proposta di Baku.

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button